“Gli errori sono allegri, la verità è infernale” - Albert Camus
HomeCalabriaFai bella l’Italia: in Calabria tre eventi a sostegno della Giornata Fai...

Fai bella l’Italia: in Calabria tre eventi a sostegno della Giornata Fai Cisl per la cura dell’ambiente

Il prossimo 5 giugno anche in Calabria si svolgerà la quinta edizione di Fai bella l’Italia “Giornata Fai Cisl per la cura dell’ambiente”, attraverso tre eventi territoriali.

Una importante iniziativa targata Fai Cisl in collaborazione con Terra Viva e Fondazione Fai Cisl – Studi e Ricerche, in occasione della Giornata mondiale dell’ambiente, che promuove attività di riqualificazione, salvaguardia del territorio e sensibilizzazione rispetto ai temi dell’ambiente.

 

«Qui in Calabria – come spiega il Segretario Generale della Fai Cisl calabrese Michele Sapia – la tutela ambientale assume un ruolo centrale e strategico. Un tema che interessa tutte le generazioni, in particolare i giovani che, per come già fatto lo scorso anno, intendiamo coinvolgere nuovamente tramite scuole e associazioni.

L’iniziativa nazionale “Fai bella l’Italia” rappresenta anche qui in Calabria una grande opportunità per sostenere l’importanza di ridurre lo scollamento tra le generazioni, ascoltare giovani e studenti, ma anche socializzare e valorizzare le nostre proposte sindacali su cura del creato, presidio umano, manutenzione del territorio, lotta al dissesto idrogeologico e riforestazione. Impegno e azioni concrete sono, a nostro avviso, la via maestra per cercare di instradare un approccio vero ed effettivo di cambiamento partecipato su temi che interessano tutti.

Difatti, per l’anno in corso – sostiene Sapia – abbiamo voluto rilanciare questa iniziativa tramite l’organizzazione di tre importanti eventi, per dare ulteriore centralità ai territori, mantenere alta l’attenzione sulle periferie e stimolare un dibattito pubblico, finalizzato a fare rete, anche con le istituzioni locali.

In questo periodo, contrassegnato da eventi negativi e disastrosi, causati dai cambiamenti climatici che hanno colpito duramente anche la Calabria negli ultimi tempi, sono necessarie nuove politiche di prevenzione, pianificazione e programmazione.

In un territorio come quello calabrese, le politiche dell’emergenza non possono contrastare gli eventi atmosferici, occorre invece mettere al centro il tema del presidio umano, in particolare della valorizzazione del lavoro forestale, agricolo e della bonifica, rappresentato dagli addetti che dovranno necessariamente essere i protagonisti e braccio operativo di quella che chiamiamo “transizione ecologica”.

La crisi climatica è in atto, l’abbandono della montagna è ormai una amara verità, ma sarà strategico tutelare e valorizzare il patrimonio ambientale e forestale che è la grande ricchezza della nostra regione.

Qui in Calabria, con l’iniziativa “Fai bella l’Italia” – conclude il Segretario Generale Sapia – vogliamo ribadire che è necessaria una vera transizione socio-ecologica mettendo al centro il lavoro e presidio umano.

Serviranno nuovi propositi e interventi, responsabilità e programmazione, investimenti e ricambio generazionale, indispensabili per garantire il futuro del sistema ambientale-forestale calabrese».

 

In Calabria le iniziative “Fai bella l’Italia” si svolgeranno il 5 giugno 2023 nelle località di seguito riportate:

 

Territorio di Reggio Calabria: Tra lungomare Marina di Sant’Ilario (Rc) e borgo storico di Condojanni (Rc).

 

Territorio di Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia: Pineta di Siano, Parco “Li Comuni” in Catanzaro.

 

Territorio di Cosenza: Tra torrente Isca e Basilica San Francesco in Paola (Cs).

Articoli Correlati