“Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati” - Bertolt Brecht
HomeAltri sportASD Calabriando, dal 12 al 16 luglio riprendono le Camminate dell'antica Sila

ASD Calabriando, dal 12 al 16 luglio riprendono le Camminate dell’antica Sila

Ripartono, dopo il successo dello scorso anno, le “Camminate dell’antica Sila – dalla Sila badiale alla regia Sila”, l’iniziativa sportiva e culturale dell’Asd Calabriando di Catanzaro, forte dell’esperienza accumulata nelle 250 iniziative di trekking, cammino e fitwalking organizzate dal 2015 al 2022 in tutta la Calabria, e nelle regioni limitrofe.

Si tratta di una iniziativa a carattere nazionale, non competitiva, che si svolgerà in cinque giorni consecutivi, dal 12 al 16 luglio 2022, lungo antichi sentieri, percorsi sterrati e strade provinciali sull’altopiano silano. La partenza avverrà da località Agnara, nei pressi del lago Ampollino; l’arrivo è previsto in località Spineto del Comune di Aprigliano, per un totale di circa 60 km a piedi in 5 giorni, attraversando 3 province (CS, Cz e Kr) e numerosi comuni, per godere dei luoghi più affascinanti e meno noti dell’altopiano silano.

L’iniziativa si rivolge a chiunque voglia camminare a passo lento e, comunque, ad escursionisti che vogliono vivere una esperienza unica sull’altopiano della Sila, con cinque giorni consecutivi di trekking, resi sicuri dalla presenza di medici e da vari operatori abilitati al primo soccorso. Inoltre saranno osservate le prescrizioni previste per contrastare la diffusione del Covid.

L’iniziativa si svolge con il Patrocinio della Presidenza della Regione Calabria, della Presidenza del Consiglio della Regione Calabria e del Parco Nazionale della Sila; con il patrocinio dei Comuni di Aprigliano (Cs), Parenti (Cs), San Giovanni in Fiore (Cs) e Taverna (Cz).       Essa gode, inoltre, della collaborazione della Direzione della Casa Circondariale “Ugo Caridi” di Catanzaro; dell’Associazione Amici con il Cuore di Catanzaro; della Sezione Calabria della Società Italiana Gerontologia e Geriatria; del Centro Internazionale Studi Gioachimiti di San Giovanni in Fiore; di aziende e imprenditori turistici della zona, che garantiscono il supporto tecnico, il pernotto e i pasti ai partecipanti.

Le Camminate intendono ribadire l’importanza del camminare a passo lento come attività motoria adatta a tutti, al fine di prevenire e combattere gli effetti negativi dell’ipocinesi, soprattutto in questo momento in cui si sta uscendo fuori lentamente da un lungo periodo di immobilità forzata causa pandemia.

A tale proposito, anche in questa edizione, sarà posto in essere uno studio in collaborazione con la Sezione Calabria della Società Italiana Geriatria e Gerontologia mirato, nei cinque giorni di cammino, a monitorare gli effetti dell’attività in ambiente naturale sull’altopiano silano su un campione di soggetti (uomini e donne) ultrasessantenni che hanno dato la propria disponibilità.

Articoli Correlati