“La ragione che ci fa temere l'abisso, ci rende coraggiosi di fronte alle avversità e diffidenti dinanzi al farabutto che cerca di dare gatta per lepre” - Luis Sepúlveda
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaIl Rotary Reggio Calabria Est riceve il Governatore Franco Petrolo

Il Rotary Reggio Calabria Est riceve il Governatore Franco Petrolo

Il Governatore del Rotary Distretto 2102, presso “Terrazze le Rose” di Bocale RC,  incontra il Presidente Cosimo Sframeli e i soci di Reggio Calabria Est, constatando, a dieci anni dalla sua fondazione, lo stato di benessere che il Club vive. Il confronto è un appuntamento cruciale.

I progetti sono tanti e vengono realizzati nel migliore dei modi. Ma, alla politica del “fare”, occorre essere capaci di osmosi tra i vari club per andare oltre i tanti e nobili piccoli progetti.  A sintesi, tra tante piccole bandierine, bisognerà riuscire a fissare bene in alto una sola bandiera, senza mai dimenticare che nel quotidiano è imprescindibile essere esempio di convivenza e di pace.

I rotariani non vivono in un’oasi nel deserto, al contrario, sono intessuti di servizio e a esso modellano il riflesso della vita e, viceversa, la vita è la prova della sincerità del servire.

Sull’idea di pensare in grande e a lungo termine, per mutare in meglio “realmente” la società, gli esempi non ci mancano. Citando Kierkegaard: «È proprio vero quel che dicono i filosofi: la vita va compresa all’indietro ma non bisogna dimenticare l’altro principio, che “si vive in avanti”.

Il Governatore ha spronato a guardare gli esempi del passato per pensare al futuro affinché le Idee circolino e siano concretizzati nel tempo in una costante azione. Il Club ringrazia il Governatore, illuminante guida e stimolo per continuare a migliorarsi, guardando al futuro, forti del passato. In special modo ora che il mondo vive in una morsa politica e sociale critica, permeata di insidie, di incertezze e di diffusa sfiducia. Come se gli uomini avessero perso la capacità di condividere, lasciando campo libero agli estremismi. L’invito, quindi, a continuare a competere per edificare un modello di realtà dove il confronto e il rispetto della diversità non scompaia mai.

Articoli Correlati