“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla” - Gabriel Garcia Marquez
HomeAgoràAgorà Reggio Calabria"Sulla giusta strada" è il nome della borsa di studio promossa dall'Associazione...

“Sulla giusta strada” è il nome della borsa di studio promossa dall’Associazione Domenico Spinella ets

Nell’ambito delle iniziative volte alla diffusione della cultura della sicurezza stradale tra gli studenti, l’Associazione Domenico Spinella ETS, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Bova Marina – Condofuri – Palizzi diretto dalla dott. Irene Mafrici, ha promosso la 1ª edizione del progetto “Sulla giusta strada”.

L’Associazione, nata nel novembre 2019 in memoria di Domenico Spinella, giovane uomo venuto tragicamente a mancare a causa di un incidente sulla S.S. 106 (anche conosciuta come “strada della morte”), ha scelto di legare al progetto una borsa di studio del valore di 1500,00 € che sarà destinata ai ragazzi delle III medie dei tre istituti che, con i loro elaborati, sono riusciti a diffondere meglio l’importanza del rispetto delle regole stradali e della legalità.

A seguito degli incontri formativi tenutisi presso l’istituto dalle autorità di polizia, numerosi sono gli elaborati giunti alla commissione – composta dalla presidente dell’Associazione Domenico Spinella, dall’ing. Fabio Pugliese (presidente del comitato scientifico “Basta vittime sulla s.s. 106”) e dalla signora Sottile (mamma di Davide Giuseppe Sottile, giovane avvocato vittima di un incidente sulla ss. 106) – che avrà il piacere e l’onore di valutare il messaggio condiviso e l’impegno profuso dai giovani studenti tenendo conto di tre criteri: la coerenza dell’elaborato con il tema della sicurezza stradale, la capacità di veicolare il messaggio in maniera efficace, innovativa e accattivante e il grado di creatività nella forma e nel contenuto proposto.

Alla premiazione, che avverrà il 5 giugno 2023 alle ore 9:30 presso l’Aula Magna dell’istituto di Bova Marina, saranno presenti, oltre agli studenti e ai professori che hanno coordinato il progetto, i Sindaci e le forze di polizia del territorio, a testimonianza dell’importanza della tematica affrontata e per sensibilizzare ulteriormente i cittadini a tenere comportamenti corretti alla guida.

Articoli Correlati