“Chiunque sia un uomo libero non può starsene a dormire” - Aristofane
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaProgetto Erasmus a Praga degli studenti del Liceo Artistico "Preti – Frangipane"...

Progetto Erasmus a Praga degli studenti del Liceo Artistico “Preti – Frangipane” di Reggio Calabria

Una delegazione di alunni del Liceo Artistico “Preti – Frangipane” di Reggio Calabria, presieduto dalla Dirigente Scolastica prof.ssa Moschella Giovanna Catena, si è recata a Praga, nella Repubblica Ceca, ospite dal 26 Novembre al 3 Dicembre della scuola “English German Business Academy” per partecipare a diverse attività il cui tema principale era “Creative and Active “Education – Body, Mind and Spirit” nell’ambito del progetto Erasmus.

Gli studenti Bensamad Sofia, Cassalia Claudia, Iacopino Anna, Mayaud Selene, Pirrotta Sandra e Zupi Alex, accompagnati dai docenti Palmeri Salvatore e Lo Giudice Giuseppe in rappresentanza della docente referente prof.ssa Russo Giuseppina, si sono confrontati con i loro coetanei provenienti dalla Romania, dalla Turchia, dalla Bulgaria e, ovviamente, dalla Repubblica Ceca.

Nel corso degli incontri sono state affrontate tematiche interessanti e con finalità educative come ad esempio il “junk food”, ossia il cibo spazzatura, e i disturbi alimentari purtroppo diffusi tra i giovani.

I ragazzi hanno avuto modo di arricchire il loro bagaglio culturale e umano dimostrando grande apertura mentale nel confronto con i loro “colleghi” da cui hanno appreso i piatti tradizionali delle loro nazioni di appartenenza e ricambiando con la presentazione e la realizzazione delle più tipiche ricette made in Italy, ovviamente dialogando in lingua inglese, “koinè” comune a tutti gli alunni, con scioltezza e proprietà di linguaggio.

I lavori si sono svolti in un clima di grande serenità che ha favorito l’integrazione immediata tra i vari gruppi.

Sono state svolte anche delle escursioni e tutti i partecipanti hanno avuto l’opportunità di ammirare le bellezze naturali e paesaggistiche della Repubblica Ceca.

Al momento dei saluti di rito, c’era un comprensibile velo di tristezza tra i ragazzi, ma anche piena soddisfazione per essersi messi in gioco con determinazione e con tanta voglia di apprendere.

Articoli Correlati