“Amo la libertà della stampa più in considerazione dei mali che previene che per il bene che essa fa” - Alexis de Tocqueville
HomeAgoràAgorà Reggio Calabria25 novembre, dal "Pizi" di Palmi un forte "no" alla violenza sulle...

25 novembre, dal “Pizi” di Palmi un forte “no” alla violenza sulle donne

Il “Pizi” fa sentire forte e chiaro il suo “no” alla violenza contro le donne.  Gli studenti dell’Istituto scolastico di Palmi, infatti, hanno deciso di dedicare alla ricorrenza del 25 novembre un’intensa assemblea scolastica, scandita da una fitta scaletta di interventi, riflessioni, performance artistiche. A fare da bella cornice all’iniziativa anche la gioia della ritrovata socialità:  per la prima volta dopo l’emergenza Covid, infatti, tutte le classi dell’Istituto hanno potuto ritrovarsi  insieme in assemblea  presso il cortile interno del Liceo Scientifico.

Gli interventi – Alla presenza dei rappresentanti locali dell’Arma dei Carabinieri, è stata la dirigente scolastica prof.ssa Maria Domenica Mallamaci a dare il via all’iniziativa, sottolineando l’urgenza del tema al centro dell’incontro: “Si tratta, purtroppo, di una drammatica emergenza sulla quale la scuola è chiamata a fare la sua parte: a voi ragazzi dico: imparate a rispettare le donne, le vostre madri, le vostre sorelle, le vostre compagne. Voi ragazze, invece, dovete fare molta attenzione: se vi dice “ti amo ma devi fare questo o non devi fare questo”, il suo non è amore, è possesso”.  Nella stessa direzione l’invito arrivato dal comandante della stazione dei Carabinieri di Palmi, luogotenente Giovanni Calabria: “Abbiate il coraggio di abbandonare un rapporto basato sulla dipendenza e sulla violenza. E’ l’unica via d’uscita”. A rafforzare il messaggio il maresciallo Roberta Raciti, (presente insieme al maresciallo Marta Alligri): “Non ci si deve vergognare di denunciare. Nelle nostre stazioni, poi, abbiamo delle zone protette in cui le vittime possono essere ascoltate anche con l’ausilio dello psicologo”.

Un “no” nel segno della creatività – E’ toccato quindi agli studenti far sentire la propria voce, diventando protagonisti di interventi musicali, coreografie di danza e letture (Alda Merini, Cesare Pavese, Oriana Fallaci) in un ricco programma interamente curato dal Liceo Classico. A chiudere l’intensa mattinata i ringraziamenti dei nuovi rappresentanti degli studenti: Raffaele Giorgi  e Gabriele Mileto (Consulta provinciale), Saverio Orlando, Domenico Antonio Alvaro, Vincenzo Melissari e Jasira Cavallaro (rappresentanti d’Istituto). “Grazie alla dirigente per la disponibilità, alle professoresse Zirino e Bonfiglio che ci hanno coordinato, e a tutti i professori per la fiducia. Questa è solo la prima di una lunga serie di assemblee che dedicheremo ai temi di attualità, come è giusto da parte di un Liceo come il nostro”, ha dichiarato Cavallaro, salutando tutti i presenti con una splendida poesia di Saffo.

Articoli Correlati