“La verità non muore mai” - Seneca
HomeAgoràAgorà CosenzaRende: presentata la guida ai fondi europei di Delly Fabiano

Rende: presentata la guida ai fondi europei di Delly Fabiano

Burocrazia e un linguaggio tecnico molto settoriale rendono spesso  difficile comprendere le opportunità offerte dai finanziamenti europei. Avere una buona idea, inoltre, non basta per intercettare risorse utili alla crescita economica e sociale dei territori. E’ necessaria, infatti, una progettazione in grado di rispondere agli standard qualitativi che l’Europa richiede. Argomenti affrontati a Rende nel corso dell’incontro organizzato dalla Fidapa per presentare la guida ai fondi europei realizzata da Delly Fabiano, docente Unical ed esperta di fondi comunitari. Un handbook messo a disposizione gratuitamente di tutti, imprese, istituzioni, cittadini, che aiuta a capire meglio il complesso e variegato mondo dei fondi europei, diretti e indiretti. Dopo l’introduzione di Annamaria Paolopoli, presidente della Fidapa Distretto di Rende, i saluti delle autorità  della Federazione Italiana Donne Arte Professioni e Affari e del Kiwanis International.  Collegati in piattaforma:  la presidente nazionale della Fidapa , Fiammetta Perrone, la presidente del Distretto  sud Ovest  Pina Genua, e il governatore del Kiwanis Distretto Italia San Marino Salvatore Chianello. Interessante il dibattito, al quale ha partecipato anche Katya Gentile, consigliere regionale e presidente della VI commissione consiliare, che ha curato la prefazione della guida. Nel corso dell’incontro sono state  evidenziate le tante opportunità offerte ai territori dall’Europa attraverso i fondi messi a disposizione, ma anche  gli ostacoli da rimuovere per superare i ritardi nella spesa che ancora oggi si registrano. Delly Fabiano, responsabile nazionale per la Fidapa  della task force innovazione e presidente nazionale della commissione progettualità e finanziamenti del Kiwanis, ha sottolineato l’importanza della formazione.  “In questa direzione -aggiunge – va l’iniziativa  avviata per il Kiwanis con alcuni giovani, formati sulla progettazione europea, che sono stati a Bruxelles dove hanno avuto modo di conoscere da vicino i meccanismi alla base dei fondi europei. Solo favorendo la conoscenza e il confronto -ha detto – riusciremo  a rendere la nostra terra più competitiva”

Articoli Correlati