“L’illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari” - Antonio Gramsci
HomeAgoràAgorà CosenzaIl 21 marzo Corigliano Rossano celebra la Giornata Mondiale della Poesia

Il 21 marzo Corigliano Rossano celebra la Giornata Mondiale della Poesia

Il 21 marzo si festeggia la Giornata Mondiale della Poesia, istituita dall’Unesco nel 1999. Una data che riconosce all’espressione poetica un ruolo privilegiato nella promozione del dialogo e della comprensione interculturale, della diversità linguistica, della comunicazione e della pace. Il  21 marzo è anche la  data di nascita di Alda Merini. Una grande poetessa ma anche una donna a lungo incompresa che ha vissuto molte difficoltà da cui ha tratto la forza per raccontare alle nuove generazioni il valore dei diritti.

Una giornata che sarà festeggiata anche a Corigliano-Rossano con una serie di iniziative promosse dall’amministrazione comunale, con l’associazione Aglaia, l’associazione Le Muse e Sosteniamo. Organizzatrice degli eventi la poetessa Anna Lauria.  In accordo con l’assessore alla Cultura, Alessia Alboresi, si è deciso che si tratterà di un evento dai fini solidali, dal titolo Poeti del Sud, voce degli Esuli, e sarà dedicato al tema dei migranti, dei naufraghi e delle vittime della tragedia di Steccato di Cutro.

Il primo atto di poetica rivoluzione sarà un flash mob, alle 16.30, sulla scalinata di piazza Grottaferrata, dove ci sarà il raduno dei partecipanti che innalzeranno uno striscione.

Il secondo atto si terrà nella Sala Rossa di Palazzo San Bernardino, dove inizieranno le letture dei vari componimenti. Ognuno dei partecipanti leggerà una poesia dedicata al tema dei naufraghi, dei migranti, del tragico evento di Steccato di Cutro. Nella sala Grigia vicina, ci sarà una mostra di lavori artistici, manufatti, poesie visive che saranno acquisite previo contributo volontario.

«La poesia stimola il pensiero creativo e permette di raccontare fatti ed emozioni in maniera spontanea e toccante – afferma l’assessore alla Cultura, Alessia Alboresi -una espressione d’arte senza tempo, un mezzo per recuperare quell’Umanesimo capace di rendere gli uomini più liberi, intrecciando la storia di ieri con le voci del presente. Il nostro evento ha in più la connotazione della solidarietà, della vicinanza, memoria»

Articoli Correlati