“L’unica vera prigione è la paura” - Aung San Suu Kyi
HomeAgoràAgorà CosenzaLa Cattedrale Di Cosenza compie 800 anni, Concerti e masterclasses in collaborazione...

La Cattedrale Di Cosenza compie 800 anni, Concerti e masterclasses in collaborazione con la Classe di Organo del Conservatorio di Cosenza

Il grande organo Mascioni opus 1169, dono dell’Amministrazione Comunale di Cosenza alla Chiesa Cattedrale, fortemente voluto dal sindaco Giacomo Mancini, è stato progettato dal M° Federico Vallini, già per più anni docente di organo e composizione organistica presso il Conservatorio di Musica “S. Giacomantonio” di Cosenza, per volontà degli Arcivescovi Mons. Giuseppe Agostino prima e Mons. Salvatore Nunnari poi, ed è stato inaugurato il 10 dicembre 2005. Collocato a lato destro del presbiterio, l’imponente cassa armonica, contenente i diversi corpi sonori, si articola in elementi verticali che ripartiscono le canne di prospetto, tutte sonanti, secondo il ruolo di appartenenza. L’andamento curvilineo del fronte, tipico dell’organaria d’oltralpe, crea un suggestivo effetto dinamico che si estende anche ai lati alleggerendo esteticamente l’impatto visivo dalla navata laterale.

Lo strumento ha la consolle al centro del basamento mentre la trasmissione è meccanica auto-registrante (del tipo sospeso) per i manuali e il pedale e servo-assistita per il comando dei registri. È uno strumento volto alla massima versatilità; ciò non comporta l’adesione a stilemi di tipo eclettico, piuttosto vuole dare la possibilità agli interpreti di spaziare in una vasta porzione del repertorio organistico. Ha una spiccata connotazione di tipo romantico-sinfonico con particolare attenzione alla scuola Francese del XIX secolo. Tale carattere, pur re-interpretato in chiave moderna e con generose concessioni all’estetica nord-europea, è linea guida nello strutturare e armonizzare gli equilibri sonori dello strumento.
Nel maggio 2022 lo strumento è stato interessato da un importante intervento di pulitura e revisione di tutte le apparecchiature interne, in modo particolare le canne, al fine di rimuovere il deposito di polvere accumulatosi negli anni in seguito ai recenti lavori nell’area presbiterale. La complessa trasmissione meccanica è stata oggetto di un’accurata revisione, in particolare mediante la regolazione della stessa nelle congiunzioni, nelle fulcrature e nelle riduzioni.

I lavori, commissionati dall’Arcidiocesi, per volontà dell’Arcivescovo, Mons, Francesco Nolè, durante l’VIII Centenario della dedicazione della Cattedrale, sono stati svolti nuovamente dalla ditta Mascioni, grazie ad un prezioso contributo dell’Ente ANCoS APS, Associazione Nazionale di Confartigianato, che promuove progetti e iniziative di alto valore storico, culturale e religioso. L’intervento è avvenuto in sinergia tra l’Ente Parrocchia, gli Uffici di Curia e il Conservatorio di Cosenza.

A conclusione dei lavori di manutenzione straordinaria, la Cattedrale di Cosenza, in collaborazione con la Classe di Organo del Conservatorio di Cosenza, è lieta di annunciare la programmazione di diversi concerti e masterclasses.

Il concerto inaugurale, inserito nel calendario degli eventi promosso dall’associazione 8centoCosenza, è fissato per mercoledì 1 giugno alle ore 19.30 nella Chiesa Cattedrale, alla presenza dell’Arcivescovo, Mons. Francesco Nolè, del Parroco, Don Luca Perri, del Direttore del Conservatorio, M° Francesco Perri, dei rappresentanti di Confartigianato Calabria, ANCoS e dell’Amministrazione Comunale di Cosenza, e sarà tenuto dal M° Emanuele Cardi, Docente di Organo e composizione organistica del conservatorio cittadino, che ha collaborato con la ditta Mascioni per la realizzazione del progetto.

Giovedì 9 giugno alle ore 19.30 (giorno del compleanno dell’Arcivescovo Mons. Nolè), sarà don Pasquale Panaro, organista del Coro Diocesano, a comunicare la coinvolgente sonorità del prezioso strumento attraverso un percorso musicale e spirituale.

A seguire, l’11 giugno alle ore 19.30, il 12 e il 26 luglio alle ore 20.00, giovani e brillanti musicisti della classe di organo, tra cui Ilaria Centorrino e Maria Greco, già concertisti a livello internazionale, proporranno itinerari musicali con nuove ed entusiasmanti interpretazioni.

Nel mese di giugno gli organisti Javier Artigas, Roman Perucki e Stefano Barberino, di fama internazionale, faranno tappa presso il Grande Organo Mascioni della Cattedrale per tenere interessanti masterclasses di esecuzione ed improvvisazione agli allievi ed a chi vorrà prenderne parte.

L’ASSOCIAZIONE

L’Associazione di promozione sociale 8centoCosenza nasce dalla volontà dei suoi soci fondatori di contribuire con il proprio patrimonio di competenze, di esperienze, di relazioni, al disegno e alla realizzazione di un piano per le celebrazioni degli 800 anni del Duomo di Cosenza.

La ricorrenza rappresenta, infatti, occasione straordinaria per la città, storica e non solo insieme a tutta la diocesi, per far riemergere e valorizzare la cultura e la memoria sedimentata nei secoli e di promuoverne una sua rinnovata e contemporanea rappresentazione.

Un processo che intende attivare il territorio, in un’ottica di collaborazione e integrazione, alla riscoperta delle sue profondità, del suo paesaggio culturale lungo gli otto secoli di vita del Duomo.

Le possibili direzioni-aree a cui legare e connettere il grande racconto della Chiesa Madre di Cosenza divengono nuclei di indagine per una importante operazione di scavo e ricerca per costituire una solida base utile alla progettazione e programmazione delle azioni celebrative e per proiettare, nel contempo, la proposta di animazione culturale dell’associazione anche negli anni successivi a quello giubilare.

Per la realizzazione del piano di celebrazioni degli Ottocento anni della Cattedrale di Cosenza l’associazione ha sottoscritto una apposita convenzione con l’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano che riconosce 8centoCosenza quale soggetto ideatore e attuatore.

 

 

Articoli Correlati