“Credo che non ci sia sogno più bello di un mondo dove il pilastro fondamentale dell'esistenza è la fratellanza, dove i rapporti umani sono basati sulla solidarietà, un mondo in cui siamo tutti d'accordo solla necessità della giustizia sociale e ci comportiamo di conseguenza” - Luis Sepúlveda
HomeAgoràAgorà Cosenza"Maggio Europeo", le iniziative a Corigliano-Rossano

“Maggio Europeo”, le iniziative a Corigliano-Rossano

In un anno l’Europa e il mondo intero sono cambiati tantissimo: siamo passati dalla pandemia alla guerra.  Un anno di dolore e di difficoltà. Un anno che, però, ci ha fatti riscoprire comunità e cittadini europei. Da anni, prima a Rossano, ora Corigliano-Rossano, si è lavorato sui temi europei con il “Maggio Europeo”, giunto alla sua quinta edizione e che partirà giovedì 26 con la prima tappa dedicata alla città di Manchester.

Il filo rosso che legherà le tre date previste per il Maggio Europeo sarà il progetto Urbact, cui la nostra città è stata selezionata insieme a Rovereto, Cuneo, Sestri Levante, Siena, Ferrara, che fornisce utili spunti per la definizione di best practice locali e contribuisce al miglioramento delle capacità dei diversi livelli istituzionali, oltre a costituire un necessario momento di confronto con le città di altri paesi europei.

Urbact è il principale programma europeo sullo sviluppo urbano sostenibile. Finanzia azioni di rete tra le città e il miglioramento della governance delle sfide urbane, supportando l’azione di funzionari e amministratori locali e promuove la realizzazione di processi partecipativi che portano alla definizione di strategie e interventi da realizzare su scala locale. Sostiene le città nello sviluppo di soluzioni innovative, che integrano le dimensioni economiche, sociali e ambientali dello sviluppo urbano, favorendo la condivisione di buone pratiche e approcci innovativi al governo delle città.

La giornata partirà alle 9 a Palazzo San Bernardino con la presentazione del corto animato IMAGO, realizzato nell’ambito del progetto finanziato con fondi POR Calabria. Proseguirà nel pomeriggio, alle 15.30, sempre a Palazzo San Bernardino, con un workshop/laboratorio incentrato sul tema della sostenibilità degli eventi culturali, con un nuovo incontro, aperto a tutte le associazioni del territorio che agiscono nel campo del sociale e della cultura, sulla creazione dei Local Group.

Nel pomeriggio, a Villa Labonia, prende avvio la parte conoscitiva legata alla città inglese di Manchester (UK), partner della rete URBACT, per esaminare l’esperienza del progetto Cultural Change, che integra la sostenibilità ambientale nella gestione degli eventi e delle attività culturali. All’interno l’evento “L’Europa in immagini”, una mostra fotografica sulle principali città europee.

Dalle 20 in poi inizieranno gli eventi ludico ricreativi, con le degustazioni enogastronomiche a cura dell’Istituto d’Istruzione Superiore Alberghiero “E. Majorana” e alle 21 con l’evento “Manchester, città della musica dagli anni ’60 ad oggi” un viaggio musicale, storico e culturale nella musica anglosassone con un focus incentrato proprio su Manchester, definita la città della musica dagli anni ’60 fino ai giorni nostri. Un percorso che ci porterà ad ascoltare ed analizzare brani dai Bee Gees ai Sex Pistols, dagli Oasis ai Simply Red ecc. Cast artistico: 1911 | Conso | Algieri | Ramen Racconti musicali a cura di Roberto Cannizzaro (Discografico ed esperto musicale)

Dalle 22,30 DJ SET con J Franky Roman & Ali The Voice.

Articoli Correlati