“Ma è meglio poi, un giorno solo da ricordare che ricadere in una nuova realtà sempre identica” (Francesco Guccini, Scirocco -
HomeAgoràAgorà CatanzaroCatanzaro, al Politeama l'evento di Bankitalia sulla cultura finanziaria

Catanzaro, al Politeama l’evento di Bankitalia sulla cultura finanziaria

Il Teatro Politeama di Catanzaro ospiterà domani, mercoledì 28 febbraio, con inizio alle ore 16.30, un’importante iniziativa mirata a promuovere la cultura finanziaria nell’ambito della tappa calabrese di “In viaggio con la Banca d’Italia”.
“L’amministrazione comunale – commenta l’Assessore alla Cultura, Donatella Monteverdi – ha inteso patrocinare questo progetto nato con l’obiettivo di affrontare, in maniera più semplice e diretta possibile, alcuni temi legati all’economia e alla gestione finanziaria che riguardano da vicino cittadini e imprese, oltre che le istituzioni. L’incontro di domani aperto a tutti sarà, quindi, l’occasione per discutere di inflazione, di risparmio, prestiti e mezzi di pagamento, tutti argomenti che influiscono sulla vita quotidiana e la gestione familiare e su cui iniziative, come quella promossa dalla Banca d’Italia, assumono particolare importanza dal punto di vista dell’informazione e della trasparenza. Migliorare i propri livelli di consapevolezza, infatti, significa poter orientarsi con maggiore efficacia nella gestione economico e finanziaria. Di questo, dunque, si discuterà domani al Politeama in occasione del dibattito dal titolo “L’Avventura della Moneta – A che serve la finanza” che vedrà la partecipazione, in particolare, di docenti della nostra Università, oltre che degli esperti di Bankitalia che conferma la propria attenzione e vicinanza per il territorio. Una sensibilità che si estende anche sul fronte culturale attraverso una mission che l’amministrazione comunale ha inteso già supportare negli scorsi mesi. Un impegno – conclude Monterverdi – che si rinnoverà con l’Open Day previsto nella Sede della Banca d’Italia in Piazza Serravalle, giovedì 29 febbraio, che offrirà ai cittadini di scoprirne il ricco patrimonio artistico tramite un percorso espositivo realizzato per l’occasione”.

Articoli Correlati