“Ma è meglio poi, un giorno solo da ricordare che ricadere in una nuova realtà sempre identica” (Francesco Guccini, Scirocco -
HomeAgoràAgorà CatanzaroIl 29 agosto a Sersale (CZ) la presentazione del libro di Grimaldi,...

Il 29 agosto a Sersale (CZ) la presentazione del libro di Grimaldi, “Una rosa per Teresina”

Iniziativa culturale Lunedì 29 Agosto 2022, ore 18, a Sersale, Piazzetta del Tiglio, dietro il Palazzo Comunale, con la presentazione del libro
“Una rosa per Teresina” di Emilio Grimaldi. Dopo i saluti del sindaco Carmine Capellupo, relazioneranno l’autore del libro Grimaldi, Alcide Lodari testimone e nipote di Teresina Lucá, l’editore Marco Marchese; interverranno
Serafina Pettinato assessore alla cultura e istruzione del Comune di Sersale, Luigi Stanizzi giornalista, Don Giovanni Scarpino sacerdote; moderatore il giornalista Pasquale Scalise. Letture a cura della prof.ssa Maria Brutto, live painting a cura di Giovanna Pingitore. Il cantautore Mario Migliarese interpreterà il brano musicale dal titolo “Teresina” dedicato al libro; il cantautore Michele Stanizzi eseguirà il suo brano “Ballata per un matto”.
Nelle note delle Officine Editoriali da Cleto si legge che “è un romanzo liberamente ispirato alla vera storia di Eugenio Gimigliano e Teresina Lucá. Narra le vicissitudini del cancelliere della Pretura a Catanzaro, a Petilia Policastro e a Gasperina, fino alla sua morte prematura avvenuta a soli 46 anni nel 1915. E si immerge nel manicomio di Girifalco dove lei viene internata l’anno successivo e da cui non fa più ritorno. È un affresco incalzante sulle famiglie e sulle comunità coinvolte. È un crinale suggestivo sul clima politico e sulla giustizia amministrata nelle Preture della Calabria Ulteriore Seconda a cavallo tra l’800 e il ‘900. È un atto d’accusa contro la cultura e la medicina lombrosiana che hanno plagiato l’uomo dell’Europa prebellica. Non è un libro che chiede giustizia. Non è un libro che vuole la verità a tutti i costi. È un libro che ama il ricordo delle persone costrette ad essere dimenticate. Emilio Grimaldi – Chi scrive vive due volte è il suo motto. Questo è il suo settimo libro. Ha scritto: “Un dito di io”, “Da radical chic a radical choc”, “I papaveri viola”, “Belcastro nelle memorie di Rodolfo Piterà”, “Il giovane Emilio” e “La comunicazione della verità nel pensiero di Soeren Kierkegaard”.

Articoli Correlati