“La verità non muore mai” - Seneca
HomeAgoràPresentato a San Giuliano Milanese il volume di Federico Ferraro, "La libertà...

Presentato a San Giuliano Milanese il volume di Federico Ferraro, “La libertà di pensiero, coscienza e religione nel sistema universale dei diritti umani”

Presentato in Lombardia il volume di Federico Ferraro Garante Detenuti Crotone. Nella mattinata di sabato 25 maggio si è svolta nella Biblioteca  Comunale “Peppino Impastato” di San Giuliano Milanese, la presentazione del volume “La libertà di pensiero, coscienza e religione nel sistema universale dei diritti umani”. L’iniziativa socio-cuturale , volta alla sensibilizzazione  sul tema dei diritti umani, sulle libertà fondamentali e sulla dignità umana, è stata patrocinata dal Comune di San Giuliano Milanese, e promossa dalla Comunità Pastorale S.Paolo VI, attraverso il Responsabile Don Luca Violoni.

Ospite d’onore, che ha curato le conclusioni dell’evento, è  stato Sua Eminenza Rev.ma  il Card. Francesco Coccopalmerio, già Presidente del Pontificio Consiglio per i Testi legislativi, originario di San Giuliano Milanese.Al convegno ha preso  parte anche in video -collegamento dalla Campania,  il prof.Samuele Ciambriello, Portavoce della Conferenza Nazionale dei Garanti dei detenuti territoriali e  docente universitario.  Durante la relazione e introduzione ai lavori, l’autore avv.Federico cFerraro, Garante comunale dei detenuti di Crotone, docente e scrittore, ha tracciato un breve excursus sulla definizione della libertà di pensiero, coscienza e religione, e più in generale, sui diritti umani assoluti e validi erga omnes.

Successivamente l’avv.Ferraro si è soffermato su come si  sia creato nei decenni, successivi alla Seconda Guerra Mondiale,  un vero e proprio sistema universale di protezione dei diritti della persona umana, sia come singolo che nelle formazioni sociali. Infine l’autore ha evidenziato varie vicende processuali penali che hanno introdotto il tema dei reati cd. culturalmente motivati ed i limiti necessari delle libertà  di ciascuno, nella convivenza civile tra ogni essere umano.  A conclusione dell’evento si è svolto un breve reading a cura del gruppo “Lettrici per caso” , composto da donne,  docenti e non, che  cerca  da diverso tempo, di sensibilizzare sul problema della violenza contro le donne ed i casi di femminicidio. Al Cardinale e al prevosto consegnati due  doni,  omaggio alla Magna Graecia, realizzati dal Maestro Orafo Michele Affidato.

Articoli Correlati