“La verità è la nostra padrona, non noi i suoi padroni” - Mihai Eminescu
HomeAgoràPremiazione al Senato della Repubblica degli alunni dell'Oliveti-Panetta di Locri risultati vincitori...

Premiazione al Senato della Repubblica degli alunni dell’Oliveti-Panetta di Locri risultati vincitori nazionali del concorso “Senato & Ambiente”

Sono stati premiati a Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica gli allievi della classe 4 A del Liceo Artistico di Siderno associato all’Istituto di Istruzione superiore Oliveti-Panetta di Locri risultati vincitori nazionali del Concorso “Senato & Ambiente” promosso dal Senato e dal Ministero dell’Istruzione e del Merito. Attraverso l’indagine conoscitiva denominata “Preservando gli alberi alimentiamo la speranza: il futuro della Locride attraverso il rispetto del verde pubblico”, realizzata dalla classe simulando la metodologia delle commissioni senatoriali, cioè attraverso studi e ricerche, visite sul campo ed audizioni, gli alunni con il supporto dei docenti referenti dell’iniziativa, il professor Francesco Mollace docente di filosofia e storia, e la professoressa Arianna De Paola, docente di progettazione architettonica, si sono aggiudicati il primo premio che li ha portati su invito diretto del Senato a due giornate trascorse nei palazzi senatoriali.

Una esperienza all’interno delle aule senatoriali finalizzata non solo a ritirare il premio, ma a poter avere un confronto diretto con i senatori membri della Commissione Ambiente e partecipare altresi’ ad attività formative curate dal Senato. Ad essere premiati dalla vicepresidente del Senato della Repubblica, Maria Domenica Castellone insieme ai senatori Nicola Irto, Tilde Minasi e Gisella Naturale sono stati gli allievi Claudia Alecci, Ester Campo, Sabrina Chiera, Alizee Coluccio, Giulia Fragomeli, Giorgia Fraietta Syria Mesiani, Matteo Oliveto, Isabella Sacco, Vincenzo Simonetta, Noemi Spanò Panetta, Giuseppe Vitale, Esmeralda Varacalli. Premiati anche i docenti referenti e la dirigente dell’Oliveti-Panetta, Carla Maria Pelaggi che ha accompagnato gli studenti a Roma.

«Siete un esempio di cittadinanza attiva e di partecipazione efficace alla vita delle istituzioni di cui ha bisogno il nostro paese» hanno dichiarato sia la Senatrice Castellone durante la premiazione, che i senatori Irto, Minasi e Naturale, membri della ottava commissione permanente del Senato che si occupa dei temi dell’ambiente e della transizione ecologica.

Nel corso delle due intense giornate vissute tra Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani gli studenti della Locride hanno avuto modo di prendere parte ad attività di formazione in materia di costituzione e cittadinanza, visitare le aule parlamentari, confrontarsi con i senatori membri della 8° commissione permanente, presentare la risoluzione redatta dalla classe in materia di salvaguardia del verde pubblico nella Locride, ed infine essere singolarmente premiati. Una risoluzione, quella esposta dagli studenti dell’Oliveti-Panetta che, è stato dichiarato dai senatori: «ha fornito indicazioni e stimoli utili all’attività legislativa in materia ambientale e ci ha aperto gli occhi su problematiche da approfondire».

Stessi toni di particolare apprezzamento del lavoro svolto dai parte degli studenti della 4A sono venuti dal Consigliere parlamentare Edoardo Battisti segretario generale dell’Autoritá di Regolazione per l’energia e capo dell’Ufficio ricerche e studi del Senato, che ha spiegato agli allievi nel corso di un appassionato intervento aspetti chiave della legislazione ambientale, e dal dottor Massimo Martinelli, capo della Comunicazione Istituzionale del Senato, che ha tenuto, una lezione molto apprezzata sulla Costituzione e sulla storia dei sistemi costituzionali. Altri momenti di formazione valevoli come PCTO sono stati curati dai funzionari del Senato che seguono l’attuazione del concorso, la dottoressa Michela Fonte e il dottor Daniele Orlandi. Gli alunni hanno altresì visitato le sale di rappresentanza del Senato, tra cui la storica Sala della Costituzione dove il 27 dicembre del 1947 è stata firmata la Costituzione della Repubblica. Nell’intervenire davanti ai Senatori gli allievi hanno richiesto il rispetto delle alberature pubbliche nei comuni della Locride spesso tagliati in maniera indiscriminata. «Abbiamo confrontato il verde attuale con il verde di cinquant’anni fa, e assistiamo ad un continuo consumo di suolo» hanno sostenuto gli allievi con foto e ricerche.

«E’ stata una esperienza davvero unica», ha dichiarato la Dirigente scolastica dell’Oliveti-Panetta, «che ci ha emozionato nell’ascoltare con quale passione gli studenti hanno presentato il loro lavoro, mostrando il volto di una Locride competente e desiderosa di futuro».

Articoli Correlati