“Sai cosa si fa quando non se ne può più? Si cambia” - Alberto Moravia
HomeAgoràI pensionati Coldiretti Calabria, forza attiva dell'organizzazione, rinnovano le cariche: ecco i...

I pensionati Coldiretti Calabria, forza attiva dell’organizzazione, rinnovano le cariche: ecco i presidenti eletti di tutte le province

Le assemblee dei pensionati Coldiretti Calabria di Cosenza, Catanzaro-Crotone-Vibo e Reggio Calabria hanno rinnovato le cariche ed eletto i nuovi presidenti e i consigli direttivi. Presidente dei senior di Cosenza è stato eletto Carlo Spizziri, di Catanzaro-Crotone- Vibo Valenzia Domenico Liberti e di Reggio Calabria Domenico Lazzaro.

Quella degli anziani rappresenta una categoria ricca di esperienza e valori, che deve essere rivalutata e difesa per la sempre più alta rappresentatività a livello numerico e per l’importante ruolo che è chiamata a svolgere soprattutto in ambito familiare. La Federpensionati Coldiretti per sua specifica natura, promuove e favorisce il ruolo attivo degli anziani, valorizzando le competenze ed esperienze da essi acquisite, per rinsaldare il confronto intergenerazionale.

Nel 2022 in Calabria, è stato commentato nelle assemblee, i pensionati over 65 sono 428.898 con un aumento di + 3,76% rispetto al 2019, con una incidenza sul totale della popolazione del 23,25% . L’indice di vecchiaia, cioè il rapporto percentuale tra la popolazione di 65 anni e più e la popolazione da zero a 14 anni è di 173,3 ogni cento giovani.

Il dibattito in assemblea ha affrontato i temi legati allo spopolamento delle aree interne, alla sicurezza, salute, ai servizi di prossimità indispensabili per promuovere gli interessi e le istanze dei cittadini, pensionati e anziani, per la migliore tutela della loro condizione. Quella che è emersa è una comunità, quella dei senior, ricca di esperienza e valori, che deve essere sempre di più rivalutata e difesa sia per l’alta rappresentatività a livello numerico che per l’importante ruolo che svolge soprattutto in ambito familiare ma anche nei servizi di volontariato.

La presenza degli anziani fra le mura di casa è quasi sempre considerata un valore aggiunto all’interno di un welfare familiare che deve fare i conti sia con la gestione delle risorse economiche disponibili sia con quella del tempo e dei figli, in situazioni dove molto spesso entrambi i genitori lavorano e sono fuori casa la maggior parte della giornata. Gli anziani in campagna non sono soltanto impegnati nel presidio territoriale delle aree rurali, ma sono spesso il motore di iniziative ed esperienze culturali, economiche e turistiche che valorizzano la realtà locale.

Importante – è stato sottolineato – nei confronti dei ragazzi, è un “ruolo guida”, verso abitudini più salutari, a cominciare da quelle basate sui prodotti e della dieta mediterranea e contro il cibo sintetico. Le assemblee, hanno delineato un primo programma di attività che prevede azioni incentivanti per l’assistenza alla persona e proposte concrete per migliorare qualità della vita dei soci della Federpensionati Calabria.

Il presidente della Coldiretti Calabria Franco Aceto – ha dichiarato che “questa è la testimonianza tangibile della dinamicità dell’associazione pensionati e della voglia di fare. Ringrazio – ha affermato – i direttivi uscenti che hanno lavorato bene, un augurio di buon lavoro ai neo presidenti perche sono convinto che i nuovi eletti dimostreranno lo stesso entusiasmo e capacità. L’operosità, l’esperienza dei nostri pensionati – ha concluso – rappresentano un inestimabile patrimonio di saggezza, valori e tradizioni”.

Articoli Correlati