“La verità non muore mai” - Seneca
HomeAgoràCorecom-Calabria: la prima edizione del "Premio di Qualità" per filmati audiovisivi su...

Corecom-Calabria: la prima edizione del “Premio di Qualità” per filmati audiovisivi su povertà educativa

Un “Premio di Qualità” per filmati audiovisivi incentrati sul tema della povertà educativa.

Il Corecom-Calabria, “di concerto con la Presidenza del Consiglio regionale, e con l’intento di promuovere iniziative di comunicazione volte a rafforzare il senso di identità culturale come volano per lo sviluppo del territorio e stimolo di studio e approfondimento per le nuove generazioni, promuove – asserisce il neo presidente Fulvio Scarpino – la prima edizione del ‘Premio di Qualità’ per filmati in grado di sensibilizzare la comunità nel contrasto a un allarmante fenomeno distorsivo che priva i giovani del diritto costituzionale all’apprendimento”.

La delibera del “Comitato Regionale per le Comunicazioni” istitutiva del Premio (la n. 73 del 12 dicembre rinvenibile nel sito web del Corecom) stanzia 20mila euro per i quattro migliori filmati che dovranno essere consegnati entro il 29 dicembre.

I soggetti cui la manifestazione d’interesse è rivolta sono: a) “Fornitori di servizi di media audiovisivi e radiofonici locali, regolarmente iscritti al “Registro degli Operatori della Comunicazione” e aventi sede legale in Calabria, con aree geografiche servite in Calabria, oppure con sede legale in altre regioni, purché con aree geografiche servite in Calabria”;

  1. b) “Organi di informazione locali iscritti al ‘Roc’ e aventi sede legale in Calabria, oppure con sede legale in altre regioni, purché, in entrambi i casi, diffondano con regolarità informazioni di interesse prettamente regionale o intraregionale riferite al territorio della Calabria”.

Aggiunge il presidente Fulvio Scarpino: “Ci piace avviare la nuova stagione del Corecom-Calabria con un’iniziativa di segno positivo, che vuole mettere in luce la qualità del sistema dell’informazione regionale e le sue migliori energie, a sostegno delle nuove generazioni e per fronteggiare le situazioni di disagio che affliggono le famiglie calabresi, sia in riferimento al livello di istruzione che all’accessibilità ai servizi di banda larga ultra veloce”.

Afferma il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso: “L’iniziativa centra uno degli obiettivi che mi sono prefissato fin dal mio primo intervento in Aula e che è parte del ‘Piano della performance’ approvato dall’Ufficio di Presidenza: l’attenzione speciale ai giovani a cui dobbiamo garantire il diritto al futuro. Sostenendoli con puntuali supporti, nella sfida della transizione digitale che offre straordinarie opportunità. È un obiettivo, fra l’altro, che di recente ha visto il coinvolgimento della sede regionale dell’Istat, che ha analizzato il fenomeno della povertà educativa in Calabria, misurandone la gravità in ciascun territorio comunale. Inoltre – conclude il presidente Mancuso – si realizza, con il ‘Premio di Qualità’, un’azione di valorizzazione del sistema regionale delle comunicazioni, richiamata anche dalla Carta costituzionale dei calabresi”.

Articoli Correlati