“Si è sempre responsabili di quello che non si è saputo evitare” - Jean-Paul Sartre
HomeCalabriaCosenzaRandagismo a Cosenza, il sindaco Caruso scrive al Commissario ASP: "Ripristinare servizio...

Randagismo a Cosenza, il sindaco Caruso scrive al Commissario ASP: “Ripristinare servizio di cattura dei cani”

Il sindaco di Cosenza Franz Caruso ha scritto al Commissario dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, Antonio Graziano, per chiedere il ripristino del servizio di cattura dei cani, di competenza della stessa Azienda. La richiesta e’ stata avanzata, riporta una nota del Comune di Cosenza, “a seguito della presenza sul territorio cittadino di un numero consistente di cani randagi e su segnalazione dell’Assessore al benessere e ai diritti degli animali, al contrasto al randagismo e al canile, Veronica Buffone. “Il servizio di cattura dei cani – afferma Caruso nella lettera portata a conoscenza anche del prefetto Vittoria Ciaramella – risulta sospeso ormai da tempo con conseguenti, possibili, gravi ripercussioni sulla tutela della salute pubblica, sia dal punto di vista igienico-sanitario che dell’incolumita’ pubblica e della tutela del benessere degli animali sul territorio”.

Il sindaco di Cosenza richiama, inoltre, nella sua lettera, l’impossibilita’ di garantire le previsioni di legge in materia di randagismo, “atteso che sia le catture programmate che le segnalazioni urgenti riferibili ai cani morsicatori o feriti rimangono inevase o a volte risolte grazie al prezioso ausilio di volontari, della Polizia Municipale o del settore comunale delegato in materia di canili”. Caruso e l’assessore Buffone sollecitano “interventi urgenti utili ad avviare a soluzione la problematica, cosi’ come richiesto da tanti cittadini”.

Articoli Correlati