“Si è sempre responsabili di quello che non si è saputo evitare” - Jean-Paul Sartre
HomeCalabriaCosenza"Rivoluzione digitale a Palazzo dei Bruzi", il sindaco Caruso: "Con nuovo software...

“Rivoluzione digitale a Palazzo dei Bruzi”, il sindaco Caruso: “Con nuovo software risparmio per le casse comunali pari ad oltre il 50%”

“Guardo al futuro e ad uno sviluppo sostenibile ed inclusivo di Cosenza che non può fare a meno di processi digitali capaci di efficientare reti e servizi tradizionali a beneficio dei nostri cittadini. In questa ottica  lo svecchiamento delle soluzioni digitali che tenevano e per certi versi ancora tengono  in ostaggio la macchina burocratico/amministrativa dell’Ente è una priorità da affrontare e che sta portando avanti l’assessore Pina Incarnato”.
E’ quanto afferma il sindaco Franz Caruso puntando i riflettori sul processo di digitalizzazione, entrato ormai nel vivo, che si sta realizzando a Palazzo dei Bruzi e per il quale sostiene: “L’obiettivo  è  di fornire servizi più efficienti al cittadino, migliorando complessivamente la governance dell’Ente e stando al passo con i tempi”.
“Da mesi abbiamo avviato un processo serio e complessivo di digitalizzazione – conclude il sindaco Franz Caruso – per recuperare l’enorme gap accumulato negli anni passati. Il sistema complessivamente risultava frammentato dalla presenza di otto sistemi differenti che non consentivano la comunicazione tra i settori dell’Ente  e spendendo in media, comunque, ben 120mila euro l’anno. Oggi, finalmente, non è più così perché abbiamo un sistema unico, con una software house avanzata, che farà registrare un sostanziale risparmio alle casse comunali pari ad oltre il 50%, consentendo agli uffici di comunicare tra loro in tempo reale”.
“Grazie ai finanziamenti ottenuti dal PNRR – spiega l’assessore Pina Incarnato – riusciremo anche a formare il personale all’utilizzo di nuovi e più avanzati software che faciliterà l’accesso anche e soprattutto al cittadino, oltre che migliorare il funzionamento dell’apparato burocratico/amministrativo del Comune. Se fino ad ora, per esempio, avendo a disposizione programmi vetusti non eravamo in grado di effettuare, per fare un solo esempio, la riconciliazione dei pagamenti in tempo reale. Oggi, invece, appena partirà il nuovo sistema digitale potremo procedere speditamente producendo un effetto positivo per i nostri contribuenti. Ma non solo. In un’ottica inclusiva e per non lasciare indietro nessuno appronteremo uno sportello che, grazie alle misure welfare, promuoverà l’accrescimento delle competenze digitali, rivolto soprattutto ad anziani, non avvezzi all’uso delle nuove e moderne tecnologie, promuovendo così il godimento pieno dei diritti di cittadinanza attiva”.
“Abbiamo, in estrema sintesi – conclude l’assessore Pina Incarnato – lavorato velocemente per informatizzare totalmente i processi comunali e da oggi spingeremo sempre più su un processo di digitalizzazione innovativa. Il cronoprogramma è già segnato e prevede l’avvio dei servizi diretti al cittadino già entro fine ottobre con la predisposizione, tra l’altro, del “cassetto del cittadino” dove ogni utente potrà verificare la propria posizione ed avere contatti diretti con gli uffici comunali”.
Articoli Correlati