“Ti accorgerai com'è facile farsi un inutile software di scienza e vedrai che confuso problema è adoprare la propria esperienza” - Francesco Guccini, Culodritto
HomeCalabriaCosenzaIl presidente del Soccorso Alpino e Speleologico della Calabria, Zanfei, incontra il...

Il presidente del Soccorso Alpino e Speleologico della Calabria, Zanfei, incontra il direttore del Parco Nazionale della Sila, Treccosti

Nei giorni passati, presso la sede dell’Ente Parco della Sila, a San Giovanni in Fiore, si è tenuto un incontro istituzionale tra Giacomo Zanfei, Presidente del Soccorso Alpino e Speleologico Calabria (SASC) e Ilario Treccosti, il nuovo Direttore del Parco Nazionale della Sila.

Rimarcata, da entrambe le parti, l’importanza del progetto “MONTAGNA SICURA” che ha, da sempre, come obiettivo il miglioramento della sicurezza dei fruitori del territorio del Parco della Sila.

“Il ruolo del Soccorso Alpino e Speleologico è sotto gli occhi di tutti – commenta il Direttore Ilario Treccosti – I volontari del SASC operano su tutto il territorio del Parco della Sila svolgendo un’opera irrinunciabile in ciò che sono le azioni di prevenzione, nel soccorso degli infortunati, dei pericolanti, dei soggetti in pericolo di vita e dei dispersi. Il mio ringraziamento va a tutti gli operatori presenti h24 sul campo”.

L’accordo di reciproca condivisione e collaborazione potenzierà la presenza sul territorio di tecnici qualificati, appartenenti alle Stazioni Alpine Catanzaro, Sila Camigliatello e Sila Lorica, in grado di prestare soccorso e di indirizzare in una posizione di centralità la prevenzione e la sicurezza in montagna e in ambiente ostile e impervio e l’osservazione di buone norme per evitare situazioni potenzialmente pericolose, che sono tra i compiti istituzionali del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.

“Quest’area della Calabria è sempre più frequentata da escursionisti e amanti della natura – dichiara il Presidente del SASC Giacomo Zanfei – Un grande ringraziamento va al nuovo Direttore del Parco per la vicinanza dimostrata già da subito. Il Parco Nazionale della Sila e il Soccorso Alpino e Speleologico Calabria sono sempre più uniti sui temi dell’informazione e della prevenzione.”

Presente all’incontro anche il responsabile della Stazione di Soccorso Alpino Sila Lorica.

Articoli Correlati