“Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualsiasi ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo. È la qualità più bella di un rivoluzionario” - Ernesto “Che” Guevara
HomeCalabriaCosenzaFabio Gallo (Movimento NOI): "Sulla Città Storica di Cosenza non facciamo sconti"

Fabio Gallo (Movimento NOI): “Sulla Città Storica di Cosenza non facciamo sconti”

Dopo ben 4 anni dal giorno in cui sono stati assegnati dal ministro Dario Franceschini 90 milioni di Euro per la riqualificazione urbana del centro storico di Cosenza nell’ambito del Contratto Istituzionale di Sviluppo, promosso dal Piano Sviluppo e Coesione a titolarità del Ministero della Cultura, partono i primi bandi per l’assegnazione dei lavori. “Finalmente – afferma Fabio Gallo – partono i lavori grazie ad un fondo per il quale molto ci siamo prodigati nel novembre 2017 perché venisse attribuito a Cosenza. Un fondo di 90 milioni di Euro che se spesi subito si sarebbero potuti moltiplicare, come comunicato dal ministro Alberto Bonisoli da noi e altri invitato a Cosenza, presso il tavolo tecnico da lui stesso istituito a Roma, al quale sono sempre stato invitato. Dunque, abbiamo già perso a causa dell’incapacità di agire con immediatezza un possibile nuovo cospicuo finanziamento che avrebbe potuto buttare le basi per una concreta rigenerazione urbana della Città Storica che, appare chiaro, necessita di grandi capitali.

Il Movimento NOI – afferma Fabio Gallo, chiamato dai cittadini che vivono nei pressi di stabili pericolanti – non è d’accordo con molti degli interventi previsti che riteniamo una forzatura e un deragliamento dal senso che si deve attribuire al termine “riqualificazione”. Per comprendere i motivi che ci spingono a tale posizione, bisogna recarsi nella Città Storica e visitarla partendo dalle quattro porte d’ingresso alla stessa o, in alternativa, prendere visione del reportage realizzato dal Centro di Alta Competenza CONNESSIONI che ha messo a nudo fragilità e rischi concreti. Un ritardo grave che l’attuale amministrazione ha subìto come, solo per citare un esempio, il Teatro Alfonso Rendano tenuto fuori da questo investimento, nonostante le sue note condizioni che da anni sono visibili e avrebbero già chiesto immediati interventi. Anche per quanto riguarda le case abbandonate da privati, se esse costituiscono un pericolo – continua Fabio Gallo – si deve essere in grado di assumere decisioni con grande senso di responsabilità e procedere con l’abbattimento totale se irrecuperabili o in parte se possibile destinarle a nuovi utilizzi. Ma su ciò che rappresenta un rischio grave, non bisogna pensarci due volte. Si chiama prevenzione. A tal punto – conclude Fabio Gallo – non avendo modo di rispondere alle molte domande che provengono dai cittadini e non partecipando ad alcuna Commissione che ci consentirebbe di avere dati da condividere con quanti vivono e lavorano nella Città Storica essendo il Movimento NOI maggioranza extraconsiliare, il Movimento NOI ha deciso di aprire l’Osservatorio per la spesa dei 90 milioni di Euro che siamo certissimi sarà un punto di riferimento per molti. Sarà una pagina Facebook sulla quale tutti potranno fare domande che rivolgeremo alle preposte istituzioni atte a fornire risposte”.

A seguire il link del messaggio video realizzato, nei pressi di uno stabile pericolante, da Fabio Gallo Portavoce del Movimento civico NOI, già candidato Sindaco di Cosenza alle scorse amministrative di Ottobre 2021.

Articoli Correlati