“La libertà, Sancio, è uno dei doni più preziosi che i cieli dettero agli uomini… Quindi per la libertà come per l’onore si può e si deve rischiar la vita” - Cervantes – “Don Chisciotte”
HomeCalabriaVecchio Amaro del Capo sempre più grande in Germania: l'amaro più amato...

Vecchio Amaro del Capo sempre più grande in Germania: l’amaro più amato dagli italiani protagonista del mercato tedesco

‘Italien Eiskalt Geniessen’, in italiano potrebbe suonare come ‘Godetevi l’Italia ghiacciata’, è il claim della grande campagna di comunicazione lanciata in Germania per Vecchio Amaro del Capo che si prepara così a diventare il più amato anche fuori dai confini nazionali.

Gruppo Caffo 1915 ha iniziato la conquista del mercato tedesco già da tempo come spiega Nuccio Caffo amministratore delegato del Gruppo: “Il progetto di espanderci all’estero non è nuovo. La nostra sede in Germania è stata la seconda ad aprire dopo la filiale negli Stati Uniti inaugurata nel 1999 (altre filiali sono presenti Olanda e Spagna), per cui la fase di distribuzione è iniziata da diversi anni e infatti, il mercato teutonico ci conosce in Horeca e in Gdo; ora stiamo spingendo le rotazioni a scaffale e siamo pronti a richiamare l’attenzione del consumatore finale. Per questo siamo partiti intercettando i turisti tedeschi in Italia con una comunicazione dedicata e mirata alle località italiane da loro più visitate come il Lago di Garda e adesso, siamo partiti con una massiccia campagna in Germania”.

Prosegue Domenico Tripaldi, amministratore della filiale tedesca Caffo Deutschland: La Germania è il più importante mercato al mondo per il consumo degli amari, tre volte più grande del mercato italiano. I tedeschi sono veri estimatori di questo genere di liquori. Il nostro obiettivo adesso è farci conoscere su larga scala e appassionare il grande pubblico. Per farlo, puntiamo sul made in Italy o meglio sul made in Calabria, sull’alta qualità degli ingredienti tutti naturali, sul vantaggio unico di essere produttori e allo stesso tempo distributori e anche sulla storicità dell’azienda guidata da quattro generazioni dalla famiglia Caffo, anche questo, un valore che i tedeschi amano sentire raccontare”.

La campagna crossmediale è studiata per essere di grande impatto. Ad essere coinvolte saranno i maggiori media a cominciare dalla tv. Le principali televisioni tedesche tra cui Dmax, Sat1 e Pro Sieben trasmetteranno l’iconico spot di Vecchio Amaro del Capo realizzato dall’agenzia di comunicazione di Milano PubliOne con immagini delle bellezze calabresi accompagnate dalla canzone dal forte italian sound composta e interpretata da N.A.I.P che saprà di certo conquistare il pubblico tedesco.

 

Le principali piattaforme digital e una campagna ‘Out of home’ che prevede 600 punti strategici nelle città di Monaco di Baviera, Düsseldorf, Stoccarda e Colonia e Wolfsburg completano la pianificazione media. Si tratta di un solido piano di marketing che rappresenta un fondamentale passo avanti per l’espansione internazionale di Gruppo Caffo 1915.

 

Il piano mezzi per la Germania è stato strutturato per generare brand awareness sul target di riferimento. – spiega Fabrizio Gulì, Global Chief Marketing Officer di Gruppo Caffo 1915 – La campagna posiziona Vecchio Amaro del Capo come un’icona italiana e fa leva sull’elemento di forza che lo ha reso leader nel nostro Paese, ovvero il “perfect serve”

a -20°C. Il visual dai toni caldi crea un interessante contrasto semantico tra l’idea di ghiacciato e il calore dell’accoglienza tipica del Bel Paese. Ci sono tutti gli elementi per i quali i tedeschi ci amano e che possono ritrovare gustando Vecchio Amaro del Capo”.

 

Gruppo Caffo 1915 forte della sua leadership del comparto amari che lo designa in Italia come lo ‘Specialista degli amari’, punta ora ai mercati esteri con una strategia che comprende anche importanti fiere internazionali. Tra i prossimi appuntamenti l’International Bar and Beverage Trade Show BCB – Bar Convent Berlin (9 -11 ottobre), una tra le più interessanti fiere dell’industria del beverage alla quale Gruppo Caffo 1915 partecipa anche quest’anno con il proprio stand e un nuovo format con bartenders di fama internazionale. A fare gli onori di casa sarà Fabrizio Tacchi, Spirits & Amaro Ambassador Gruppo Caffo 1915 che si alternerà con maestri del calibro di Michele Fiordoliva (Negroni Bar, Monaco), Adam Rains (Golden Tiki, Las Vegas) e Raimondo Palomba direttore bar di Lopesan Hotel Group Gran Canaria nella preparazione dei loro signature cocktail che avranno come primo ingrediente i ‘best of’ Caffo: Vecchio Amaro del Capo classico, la versione al peperoncino piccante Red Hot Edition, Blood Bitter Petrus Boonekamp e Emporia Gin.

 

Gruppo Caffo 1915 rinnova la sua presenza anche a Cannes, alla Fiera Internazionale TFWA – The Duty Free & Travel Retail Global Summit (1- 5 ottobre), dedicata al mondo travaller. Un’occasione per far conoscere la varietà dei liquori premium ponendo l’accento sull’artigianalità e la tradizione italiana.

 

Conclude Nuccio Caffo: “L’attenzione verso i mercati internazionali mira a consolidare la nostra presenza globale portando la qualità del made in Italy nel mondo. Il nostro obiettivo è chiaro: espansione e diffusione dei nostri prodotti e di conseguenza dell’eccellenza italiana a livello internazionale”.

 

 

Gruppo Caffo 1915

 

Antica Distilleria Caffo produce e distribuisce bevande alcoliche dal 1915. Gruppo Caffo 1915 possiede diversi siti produttivi tra cui alcune distillerie: la storica, anche sede del gruppo è a Limbadi, l’unica distilleria in tutta la Calabria, un vero fiore all’occhiello nel campo della distillazione e dei liquori, tanto da aggiudicarsi il premio come Miglior Distilleria Italiana 2019 all’Annual Berlin International Spirits Competition, poi la Distilleria Durbino-Friulia di Passons Pasian di Prato(Ud) e la Mangilli –  Cantine e Distillerie – Flumignano di Talmasson (Udine). La costruzione di un’intera filiera produttiva inizia dalla coltivazione delle erbe officinali, ingredienti base dei propri liquori. Vecchio Amaro del Capo fa parte di questa famiglia insieme a numerose ricette fra liquori, distillati, e infusi, come gli apprezzatissimi Liquorice, l’originale liquore di pura  liquirizia  calabrese DOP,  Limoncino  dell’Isola,  nato  come  tributo  a  Tropea  e  alla generosità dei frutti di Calabria, Elisir Borsci S. Marzano il più sensuale dei sapori – prodotto dal 1840 nello storico stabilimento Borsci S. Marzano di Taranto – e l’amaro di S. Maria al Monte la cui ricetta segreta è stata donata dai monaci di S. Maria al Monte al cuciniere del Re D’Italia prima del 1858, anno di inizio della sua commercializzazione. Tra le specialità del gruppo, Ferro China Bisleri, il primo liquore a base di ferro e di corteccia di china sul mercato dal 1881 e recentemente acquisita insieme all’amarissimo e notissimo Petrus Boonekamp. Lo storico marchio olandese, padre di tutti gli amari (dal 1777) per le sue caratteristiche organolettiche fa parte di una categoria di amari cosiddetti ‘amarissimi’ (Magenbitter), molto apprezzati in Germania e in generale in tutto il nord Europa. Con l’acquisizione di Petrus Boonekamp, Gruppo Caffo 1915 conferma la sua vocazione internazionale rafforzando la sua presenza all’estero che, ad oggi, conta già oltre 70 mercati. Il marchio Vecchio Amaro del Capo resta il più amato dagli italiani con oltre il 38% di quota di mercato a volume nella Grande Distribuzione (dati IRI infoscan). La grande presenza nel canale Ho.Re.Ca (bar, ristoranti e locali di entertainment) dimostra come Vecchio Amaro del Capo sia un’eccellenza amata da tutti. La special edition Riserva del Centenario è stata  premiata  con  la  Grand  Gold  Medal  al  Concorso  Mondiale  Spirits Selection  di  Bruxelles, e con una menzione speciale, venendo  di  fatto  riconosciuta dal concorso come  il  miglior  liquore  d’erbe  al mondo. Il World Grappa Awards 2020 è il riconoscimento conferito alle grappe Mangilli che guadagnano i tre gradini più alti del podio come ‘Migliori grappe al mondo’ e con il ‘Miglior design’. Il 2020 in particolare, è stato un anno ricco di premi e riconoscimenti che rendono merito al lavoro e all’impegno dell’azienda in ogni aspetto, in special modo, dal punto di vista della produzione.  La tonica “Miracle 1638” del Gruppo Caffo 1915 ha ottenuto il Premio  di  ‘Miglior  Prodotto  al  Mondo  al  Bergamotto’ 2020, in occasione dell’ultima edizione del BergaFest  a  Reggio  Calabria.  Gruppo Caffo 1915 è stato riconosciuto azienda d’eccellenza del Made in Italy insieme alle più prestigiose società del panorama nazionale nell’edizione 2020 di ‘Save the Brand’ e premiato per aver riportato nel Paese storici brand nazionali e internazionali contribuendo  alla  valorizzazione  del patrimonio liquoristico italiano. Altre medaglie arrivano dalla competizione internazionale ‘SIP Awards International Spirits Competition’ 2020, con un totale di cinque medaglie vinte tra Emporia Gin, Petrus Boonekamp e Vecchio Amaro del Capo versione Red Hot Edition con tre medaglie. Vecchio Amaro del Capo si aggiudica il podio al Brands Award 2020 in quattro categorie. Primo posto nella categoria ‘Alcolici e Birre’ per il quarto anno consecutivo e nel 2021 conferma il suo successo vincendo il prestigioso premio ‘Retailer’. Nell’edizione 2022 di Brands Award a conquistare il podio è ancora Red Hot Edition nella categoria contest ‘New Entry 2022’. Alla competizione ‘Spirit Selection’ by Concours Mondial de Bruxelles 2021 che premia i superalcolici provenienti da ogni parte del mondo, Blood Bitter Petrus BK e Sambuca S. Maria al Monte ottengono rispettivamente la medaglia d’oro e d’argento. Gruppo Caffo 1915 quest’anno ha rilanciato il brand Bisleri da poco acquisito, con una nuova linea di bibite create con i migliori agrumi di Calabria, acque toniche premium a base di china Bisleri, tisane registrate come integratori alimentari e Robur, la bibita integratore alimentare registrato dal Ministero della Salute che contiene ferro e china. Distilleria F.lli Caffo si è aggiudicata il premio ‘Innovazione Smau 2022” distinguendosi per le innovative strategie produttive. Nel 2023, Gruppo Caffo 1915 è stato inserito tra le cento eccellenze italiane, dalla prestigiosa rivista Forbes. Al prestigioso concorso Alambicco d’Oro 2023, Gruppo Caffo ottiene 7 medaglie con le sue grappe.

Articoli Correlati