“Sono la forza e la libertà che fanno gli uomini egregi. La debolezza e la schiavitù non hanno mai fatto altro che dei malvagi” - Jean Jacques Rousseau
HomeAgoràAgorà Reggio Calabria"Alarico, Re dei Goti e la Calabria. Mistero della sua morte e...

“Alarico, Re dei Goti e la Calabria. Mistero della sua morte e del suo tesoro”: la video proiezione alla Biblioteca comunale di Reggio Calabria

Nell’ambito della rassegna culturale per ricordare il 50° anniversario del ritrovamento dei Bronzi di Riace, lunedì 26 settembre 2022, alle ore 18:00, il comune di Reggio Calabria, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria e la Biblioteca comunale “P. De Nava” di Reggio Calabria organizzano, nei locali della stessa Biblioteca, la conferenza “Alarico, Re dei Goti e la Calabria. Mistero della sua morte e del suo tesoro” con video proiezione. Intervengono: Avv. Irene Calabrò, Assessore alla Cultura del Comune di Reggio Calabria e Loreley Rosita Borruto, presidente del Cis della Calabria. Relatore dell’incontro è il Prof. Nicodemo Misiti, docente di lingua Inglese, Etno-Antropologo, fotografo, scrittore, componente del Comitato Scientifico del Cis. La leggenda narra che nel lontano 410 d. C., dopo il sacco di Roma, Re Alarico, insieme al suo esercito dei Goti, attraversò la Calabria, con l’intento di spingersi verso l’Africa. A Cosenza, colpito da una grave febbre malarica cessò di vivere. Secondo l’usanza visigota venne sepolto nel letto del fiume Busento, insieme al tesoro sottratto a Roma. Per evitare che la tomba di Alarico e il suo tesoro venissero ritrovati il fiume venne deviato dal suo corso naturale, in modo da preservare la segretezza del luogo della sepoltura.

Articoli Correlati