“La libertà è uno stato di grazia e si è liberi solo mentre si lotta per conquistarla” - Luis Sepúlveda
HomeAgoràAgorà CosenzaGianni Amelio racconta "Il signore delle formiche": sabato 24 settembre, al Cinema...

Gianni Amelio racconta “Il signore delle formiche”: sabato 24 settembre, al Cinema Citrigno di Cosenza

Sabato 24 settembre, alle 20, al Cinema Citrigno di Cosenza arriverà Gianni Amelio ospite di una conversazione sulla sua ultima pellicola “il Signore delle formiche”. Un talk condotto dal direttore de Il Giornale OFF, Raffaella Salamina.

A seguire la proiezione del film. Una serata promossa dalla Società CGC in collaborazione con 01 Distribution e Rai Cinema.

Dopo essere stato secondo, nel primo week end di uscita, solo al blockbuster “Minions 2”, il bellissimo film di Gianni Amelio da lunedì è al primo posto del box office italiano.

Dai 420 schermi programmati, già dalla seconda settimana è presente in 470 cinema italiani.

“Il signore delle formiche, presentato in anteprima in Concorso alla 79esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, racconta la storia del drammaturgo e poeta Aldo Braibanti (interpretato da Luigi Lo Cascio) che fu condannato a nove anni di reclusione con l’accusa di plagio, per aver sottomesso alla sua volontà, in senso fisico e psicologico, un suo studente e amico da poco maggiorenne. Il ragazzo, per volere della famiglia, venne rinchiuso in un ospedale psichiatrico e sottoposto a una serie di devastanti elettroshock, perché “guarisse” da quell’influsso “diabolico”. Alcuni anni dopo, il reato di plagio venne cancellato dal codice penale. Ma in realtà era servito per mettere sotto accusa i “diversi” di ogni genere, i fuorilegge della norma.

Prendendo spunto da fatti realmente accaduti, il film racconta una storia a più voci, dove, accanto all’imputato, prendono corpo i famigliari e gli amici, gli accusatori e i sostenitori, e un’opinione pubblica per lo più distratta o indifferente. Solo un giornalista (nei suoi panni Elio Germano) s’impegna a ricostruire la verità, affrontando sospetti e censure.

“Il signore delle formiche è un ritratto rigoroso e pieno di dignità di due persone libere, capace di emozionare senza scorciatoie o facili bozzettismi” (Mauro Donzelli – Comingsoon.it)

Articoli Correlati