“Chiunque sia un uomo libero non può starsene a dormire” - Aristofane
HomeCalabriaCatanzaroFavoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, 5 arresti nel Catanzarese. Sequestrati tre appartamenti

Favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, 5 arresti nel Catanzarese. Sequestrati tre appartamenti

Cinque persone sono state arrestate dai carabinieri delle compagnie di Catanzaro e Soverato per favoreggiamento e sfruttamento alla prostituzione. I militari hanno anche sequestrato gli appartamenti utilizzati per le attivita’ illecite. Le sei ordinanze sono state emesse dal Gip del Tribunale di Catanzaro su proposta della locale Procura della Repubblica a seguito di indagini condotte dalle stazioni dei Carabinieri di Squillace e Gasperina.

I cinque indagati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari mentre ad una sesta e’ stato notificato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. E’ stato inoltre disposto il sequestro preventivo di tre immobili utilizzati per le attivita’ illecite ubicati a Squillace Lido, Copanello e Staletti’, nel Catanzarese. Tra le accuse, anche quella di aver chiesto agli occupanti degli immobili dediti all’attivita’ di meretricio somme di denaro notevolmente superiori al valore di mercato.

L’attivita’ investigativa, attuata con l’ausilio di intercettazioni telefoniche, e servizi di osservazione, pedinamento e controllo, ha consentito di acclarare l’esistenza di un’attivita’ illecita di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione posta in essere dagli indagati in concorso tra loro, ciascuno con ruoli e compiti ben precisi. I “protettori” avevano messo in piedi una fiorente attivita’ di prostituzione all’interno degli immobili di proprieta’ di uno degli indagati, dove ciclicamente le donne erano solite prostituirsi, favorite dal sostegno logistico fornito dal gruppo che provvedeva a garantire alle donne gli spostamenti e il necessario per l’attivita’ illecita.

Articoli Correlati