“Ma è meglio poi, un giorno solo da ricordare che ricadere in una nuova realtà sempre identica” (Francesco Guccini, Scirocco -
HomeCalabriaReddito di cittadinanza, Lollobrigida (FdI): "Si andrà verso abolizione". Ma l'Ue invita...

Reddito di cittadinanza, Lollobrigida (FdI): “Si andrà verso abolizione”. Ma l’Ue invita gli Stati a mantenerlo: “Sia legato fortemente a politiche del lavoro”

Sul reddito di cittadinanza “ragioneremo con gli alleati sulle tempistiche per non impattare le sacche di disagio che si sono create. Senza dubbio si andrà verso l’abolizione, dando sostegni adeguati a chi non può lavorare”. Così Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, a Il Messaggero.

Oggi stesso, tuttavia, si registra la posizione dell’Unione europea rispetto alla misura di protezione sociale, cavallo di battaglia del Movimento 5 Stelle.

Il commissario UE al Lavoro, Nicolas Schmit, ritiene che il reddito di cittadinanza italiano non debba essere abbandonato.

Rispondendo a una domanda specifica sull’Italia all’incontro con la stampa per presentare una raccomandazione sul reddito minimo, Schmit ha detto: “Cambiarlo con che cosa? Questo è il punto. Non si possono lasciare le persone nella povertà”.

Quello che è importante è che il reddito minimo sia legato fortemente alle politiche di accompagnamento e di inclusione nel mercato del lavoro. Sta ai Paesi membri attuare misure e servizi per l’impiego per far sì che il posto di lavoro sia la vera prospettiva e il reddito minimo un sostegno”, ha spiegato Schmit.
“Far sì che il mercato del lavoro offra possibilità e il reddito minimo possa aiutare le persone a trovare un lavoro. Se hai un reddito minimo adeguato e trovi un lavoro part-time di poche ore la persona potrebbe preferire di non accettare il lavoro perché perderebbe il reddito minimo. Ecco perché incoraggiamo gli Stati membri a mantenere il reddito minimo assieme al lavoro almeno per un certo periodo di tempo“.
Articoli Correlati