“Scuotendosi di dosso il giogo politico, la società civile si scuote di dosso i lacci che avvincevano il suo spirito egoista” - Karl Marx
HomeCalabriaReggio CalabriaL'Associazione Metropolitana della Piana presenta il progetto per la metro di superficie...

L’Associazione Metropolitana della Piana presenta il progetto per la metro di superficie sulle linee Taurensi

L’Associazione Metropolitana della Piana ha recentemente concluso le prime schede progettuali relative alla realizzazione di una metropolitana di superficie, di tipo tranviario, sulla rete delle Ferrovie Taurensi oggi di proprietà di Ferrovie della Calabria. Secondo l’Associazione, il progetto di realizzazione della Metropolitana sul tracciato delle ex Ferrovie Calabro Lucane rappresenta un’ambiziosa proposta per potenziare e modernizzare il trasporto pubblico calabrese. La zona della Piana di Gioia Tauro, in particolare, è caratterizzata da un elevato pendolarismo scolastico e lavorativo, nonché da una rilevante presenza industriale e agricola. Le linee Taurensi, la cui sospensione all’esercizio ferroviario è avvenuta nel 2011, ad oggi rappresentano una rete ferroviaria regionale con un grande potenziale inespresso. La loro trasformazione in un’sistema di metropolitana leggera, basato sulla linea Gioia Tauro – Cinquefrondi e la linea Gioia Tauro – Palmi – Sinopoli SP (in primis con un collegamento stabile quanto meno fino alla stazione di Melicuccà), porterebbe a un miglioramento della mobilità e contribuirebbe allo sviluppo economico e sociale del territorio.

Gli Obiettivi del Progetto

Il progetto della Metropolitana della Piana mira a:
Modernizzare l’infrastruttura ferroviaria esistente: Includendo il miglioramento delle stazioni, l’installazione di un nuovo armamento ferroviario volto a velocizzare la linea e l’introduzione di treni moderni e più efficienti. L’aspetto della modernizzazione della linea prevede anche la creazione di nuove fermate in punti strategici.
Aumentare la frequenza dei servizi: La maggiore frequenza delle corse ridurrà i tempi di percorrenza/attesa e renderà il servizio TPL più conveniente per i pendolari.
Migliorare l’accessibilità: Verranno migliorati gli accessi per le persone con mobilità ridotta e saranno introdotte nuove fermate per facilitare l’utenza.
Promuovere la sostenibilità: L’uso del trasporto pubblico aiuterà a ridurre le emissioni di CO2 sposando per la trazione del materiale rotabile le tecnologie green.

Gli Interventi previsti

Gli interventi previsti dal progetto includono:
Rinnovamento delle stazioni: Le stazioni esistenti saranno ristrutturate per offrire maggior comfort e sicurezza ai passeggeri. Verranno aggiunti servizi come parcheggi, aree di ristoro e biglietterie automatiche.
Ampliamento della rete: Saranno creati nuovi collegamenti di interscambio ferro – bus per servire meglio le aree urbane e industriali della Piana, migliorando l’interconnessione.
Introduzione di treni moderni: Verranno acquistati nuovi convogli ferroviari più veloci, silenziosi e rispettosi dell’ambiente, in grado di garantire un servizio efficiente e confortevole.

Benefici Attesi

Il progetto promette numerosi benefici, fra cui:
Riduzione del traffico: Un sistema di trasporto pubblico efficiente ridurrà la dipendenza dalle automobili, alleviando il traffico sulle strade locali ed in particolare sulle arterie autostradali e provinciali.
Sviluppo economico: Un migliore sistema di trasporto pubblico favorirà lo sviluppo delle attività commerciali e industriali, creando nuove opportunità di lavoro.
Qualità della vita: I residenti beneficeranno di tempi di viaggio ridotti e di una maggiore accessibilità ai servizi pubblici e privati.

Con un investimento mirato e una visione strategica, la Piana di Gioia Tauro potrà diventare un modello di sviluppo sostenibile e di innovazione nel trasporto pubblico. L’Associazione, altresì, annuncia che nelle prossime settimane incontrerà gli amministratori del territorio al fine di presentare ad ogni realtà comunale le potenzialità del progetto. Al progetto Metropolitana della Piana, nelle prossime settimane, verrà allegato un progetto di sviluppo turistico delle stesse linee Taurensi, da abbinarsi a quello metropolitano, il quale comprenderà l’utilizzo di convogli storici e tecnologie innovative (quali il sistema ferrociclo) volte alla preservazione della ferrovia.

Articoli Correlati