“La libertà, Sancio, è uno dei doni più preziosi che i cieli dettero agli uomini… Quindi per la libertà come per l’onore si può e si deve rischiar la vita” - Cervantes – “Don Chisciotte”
HomeCalabriaCosenzaCittà unica, Penna "Accanto al sindaco Caruso a difesa di Cosenza ed...

Città unica, Penna “Accanto al sindaco Caruso a difesa di Cosenza ed a tutela della democrazia”

“Quanto legiferato dal Consiglio Regionale non è stato affatto compreso dal centrodestra di Palazzo Campanella, che lo ha votato a colpi di maggioranza per partito preso, senza approfondire, e per soddisfare volontà e mire politico/elettoralistiche ormai note a tutti”. E’ quanto afferma la presidente della commissione legalità a Palazzo dei Bruzi, avv. Chiara Penna, in risposta alle dichiarazioni apparse sulla stampa a firma dei consiglieri regionali di centrodestra, che prosegue: ” Tant’è che la Prima Commissione Regionale l’approva in 32 minuti ed a cuor leggero, dopo aver rifiutato la sacrosanta richiesta di rinvio, per approfondire l’argomento, formulata dall’Anci Calabria, che rappresenta tutti i Comuni della Calabria non solo quello di Cosenza ed il sindaco Franz Caruso. Ed è per questo motivo che, non riuscendo ad entrare nel merito delle questioni, consigliano al Sindaco di Cosenza di studiare il provvedimento che loro, invece, non hanno mai neanche letto”.
“Comunque – incalza la presidente Chiara Penna –  su talune “mancanze” non mi dilungo più di tanto, proprio perché il rispetto per le Istituzioni, oltre che per le persone, gli animali e le cose, è insito nel mio Dna di donna, di professionista, e di amministratrice. La stessa cosa non si può dire di tutti i rappresentanti istituzionali della Calabria che, comunque, con le dichiarazioni offensive che rilasciano si qualificano da soli. Detto ciò, fa bene il sindaco Franz Caruso a porsi  a salvaguardia  ed a tutela della democrazia, del rispetto della volontà popolare e dell’autonomia degli Enti Locali. Valori e principi, questi ultimi, calpestati dall’attuale maggioranza di centrodestra calabrese, che per fortuna ha fatto registrare tra le sue fila qualche anelito di correttezza. Ed, infatti, abolendo le delibere dei consigli comunali si escludono tecnicamente dal processo decisionale gli Enti Locali ed i cittadini, chiamati a referendum consultivi che, proprio perchè consultivi, non sono vincolanti”.
“Accanto al sindaco Franz Caruso, quindi – conclude l’avvocato Chiara Penna –  mi pongo anche io  a difesa di Cosenza, della sua storia prestigiosa e del suo ruolo di capoluogo di provincia e chiedo rispetto per i cosentini che, per fortuna  non hanno l’anello al naso, come forse pensano i consiglieri regionali di centrodestra,  e non si lasciano abbindolare o confondere da nessuno, tantomeno dagli amici e compagni di partito di chi, avendoli amministrati male per dieci anni, li ha lasciati nelle sabbie mobili ed in un profondo rosso senza eguali nella plurimillenaria storia della città”.
Articoli Correlati