“Chi non conosce la verità è soltanto uno sciocco; ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un malfattore” - Bertolt Brecht
HomeCalabriaCosenzaCariati (Cs), Centro sociale e Municipio verso la messa in sicurezza

Cariati (Cs), Centro sociale e Municipio verso la messa in sicurezza

113 mila euro per la messa in sicurezza e l’efficientamento energetico del Centro Sociale. Oltre 133 mila per l’adeguamento sismico e l’efficientamento energetico di Palazzo Venneri, sede del Palazzo di Città. 146 mila per interventi di messa in sicurezza dei serbatoi idrici, per la riqualificazione della rete idrica comunale e l’installazione del telecontrollo per il monitoraggio e la gestione delle perdite. – Per un totale di 393 mila euro, sono, questi, rispettivamente gli importi relativi alla progettazione esecutiva e definitiva che il Ministero dell’Interno, di concerto con il Ministero dell’Economia e della Finanza ha riconosciuto al Comune di Cariati nell’ambito del Fondo Progettazione per interventi di messa in sicurezza per l’anno 2022.

È quanto fa sapere il Sindaco Filomena Greco esprimendo soddisfazione con l’assessore alle opere pubbliche Fiorenzo Bevacqua per questo importante risultato, che rappresenta il primo tassello per accedere al finanziamento relativo alla realizzazione e al completamento delle tre opere.

Destinati alla spesa di progettazione definitiva ed esecutiva, relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, di messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole, degli edifici pubblici e del patrimonio degli enti locali e per investimenti di messa in sicurezza delle strade, l’Amministrazione Comunale ha inteso dare priorità a tre interventi strategici.

Alla riqualificazione del Centro Sociale, punto di riferimento importante per la comunità, sul quale si prevedono di investire 821 mila e 500 euro; alla messa in sicurezza del Municipio, palazzo di pregio che insiste sul perimetro della cittadella bizantina fortificata (1 milione di 135 mila euro) e sulla riqualificazione della rete idrica che con quasi 2 milioni di euro consentirà di ammodernare e mettere fine a sprechi ed emergenze.

Articoli Correlati