“Ho imparato così tanto da voi, Uomini... Ho imparato che ognuno vuole vivere sulla cima della montagna, senza sapere che la vera felicità sta nel come questa montagna è stata scalata” - Gabriel Garcia Marquez
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaCresce l'entusiasmo per la candidatura di Taurianova a Capitale italiana del Libro...

Cresce l’entusiasmo per la candidatura di Taurianova a Capitale italiana del Libro 2024: il sostegno dei sindaci del territorio e dell’Associazione Nazionale siti storici

E’ un entusiasmo coinvolgente, trasversale rispetto ai ruoli istituzionali e ai territori, quello che sta accompagnando la candidatura di Taurianova a Capitale Italiana del Libro 2024. Decine e decine sono le adesioni  e le manifestazioni di sostegno che stanno arrivando, a corroborare una iniziativa che l’amministrazione comunale ha inteso allargare alla più ampia partecipazione popolare possibile, già in questa fase che precede la decisione finale che spetta alla Commissione ministeriale che dovrà scegliere dalla rosa di 5 città candidate, a partire da una audizione in video conferenza che vedrà impegnati gli amministratori il 31 gennaio.

Si va dai video che hanno girato gli scolari dell’Istituto Monteleone Pascoli e il consigliere regionale Giuseppe Mattiani, al post che ha scritto sui social il delegato alla Cultura della Città metropolitana di Reggio Quartuccio, Filippo Quartuccio,  passando per la presa di posizione assunta dai 33 sindaci dell’associazione intercomunale Città degli Ulivi, per il tramite di Michele Conia e Marco Caruso,  in rappresentanza dei Comuni della Piana di Gioia Tauro, che si dicono pronti a proseguire quella collaborazione che in questi anni ha fatto diventare Taurianova, nel settore della Cultura, il punto di riferimento di un territorio più vasto.

Da fuori regione è arrivato il sostegno tra gli altri degli organizzatori del concorso letterario Amilcare Solferini, che hanno ricordato i tratti di un impegno che proprio in nome della Cultura ha unito in maniera stabile in un ponte ideale Taurianova e il Piemonte. Proprio di questa proiezione culturale nazionale ha parlato in un video che circola sui social il Garante regionale per l’Infanzia, il sociologo taurianovese Antonio Marziale, che ha ricordato i natali che la città ha dato, fra gli altri, al latinista Francesco Sofia Alessio, al viaggiatore Gian Francesco Gemelli Careri e allo scultore Alessandro Monteleone.

In queste ore anche l’associazione nazionale dei Siti Storici della famiglia Grimaldi di Monaco, di cui Taurianova fa parte, ha fatto sentire il suo sostegno tramite il presidente Fulvio Gazzola, sindaco della cittadina ligure di Dolceacqua. «Il lavoro svolto dagli amministratori del Comune di Taurianova in ambito culturale e gli importanti investimenti effettuati sulle attività didattiche attraverso la struttura della biblioteca comunale  – ha scritto il presidente – oltre a creare una cultura positiva nella comunità sono sintomo di buona amministrazione che guarda il futuro. L’associazione sostiene la candidatura di Taurianova convinta che questo progetto culturale possa e debba essere da esempio e da stimolo per tutti i Comuni piccoli e medi della nostra Italia che rappresentano il vero cuore pulsante delle nostre radici e tradizioni».

Articoli Correlati