“La falsità è la verità degli altri” - Oscar Wilde
HomeFronte del palcoFronte del palco Cosenza"Note tra i luoghi della cultura di Cosenza", domenica il concerto "Dreams"

“Note tra i luoghi della cultura di Cosenza”, domenica il concerto “Dreams”

Cresce l’attesa per l’ultimo appuntamento della rassegna concertistica “Note tra i luoghi della cultura di Cosenza”, promossa dall’associazione Cultura in Voce APS in collaborazione con enti e Comuni del territorio cosentino. Domenica 11 dicembre, alle ore 18.30, immersi nell’arte all’interno della Galleria Nazionale di Cosenza, si terrà il concerto “Dreams-Riscoperta ed innovazione nella musica classica del ventunesimo secolo” con il tenore Federico Veltri accompagnato al pianoforte dal compositore Francesco Perri (direttore del Conservatorio di musica “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza). Un affascinante viaggio alla riscoperta della tradizione lirica italiana, in particolare quella calabrese, e della nuova opera lirica del ventunesimo secolo. Un concerto travolgente che partirà da un’accurata rivisitazione dei brani di Francesco Paolo Tosti, consentirà un’incisiva rivalutazione di Enrico Salfi (compositore e padre di Francesco Saverio Salfi, grande direttore d’orchestra dei primi del Novecento) e porterà il pubblico alla scoperta dei brani del compositore cosentino, il maestro Francesco Perri. Saranno eseguite quattro arie dell’Amaranta composte da Tosti con testi di Gabriele D’Annunzio, dieci liriche per canto e pianoforte di Salfi e quattro arie scritte dal maestro Perri per Federico Veltri.

Il compositore Francesco Perri ha dichiarato che: «Tutta la mia attività compositiva, iniziata ormai 30 anni fa, ha visto spesso la voce come uno strumento importante da poter evidenziare. Sono diverse le tematiche affrontate nei brani che eseguiremo domenica a Palazzo Arnone. Ad esempio, la canzone “Dream” è dedicata al sogno e all’ambizione di un uomo del Sud di allontanarsi dalla propria terra. Riserveremo al pubblico una sorpresa. Circa 10 anni fa, ho preso i manoscritti di Enrico Salfi, architetto e pittore di grandissima fama, e ne feci un’edizione critica pubblicata dalle Edizioni Salfi con Antonio Lavoratore (direttore dell’accademia musicale Salfi). Nello stesso periodo, abbiamo inciso questi brani e realizzato un’operazione discografica con un giovanissimo Federico Veltri. È stato lui a chiedermi di riproporli al pubblico in occasione di questo concerto. Sono brani davvero belli, delle vere chicche».

Il tenore Federico Veltri ha evidenziato che «La straordinarietà delle composizioni di Francesco Perri è la presa sul pubblico sin dal primo ascolto. Faremo in modo di far avvicinare la gente a questo particolare repertorio, più vicino alle nostre corde di quanto si possa pensare. La prima incisione mondiale degli spartiti di Enrico Salfi l’abbiamo fatta io e Francesco ormai dieci anni fa. La mia collaborazione con l’associazione Cultura in Voce è partita quest’anno e, sicuramente, si intensificherà nelle organizzazioni future».

Il direttore artistico della kermesse, Giulia Luigia Tenuta, ha precisato che «La rassegna nasce per rendere giustizia ai luoghi della cultura di Cosenza e per sostenere l’arte. La cultura ci inebria l’anima. Abbiamo ospitato tantissimi musicisti locali e internazionali. In occasione dell’ultimo appuntamento, si esibiranno il tenore Federico Veltri che, oltre ad essere un talento è un mio carissimo amico, accompagnato al pianoforte dal maestro Francesco Perri che per noi è un grandissimo onore accogliere in questa stagione».

Al termine del concerto, il pubblico sarà accompagnato in una visita guidata nella Galleria Nazionale di Cosenza (inclusa nel prezzo del biglietto).

 

Articoli Correlati