“Si è sempre responsabili di quello che non si è saputo evitare” - Jean-Paul Sartre
HomeFronte del palcoFronte del palco CosenzaIl duo Federiciano al Teatro Rendano di Cosenza il 3 aprile per...

Il duo Federiciano al Teatro Rendano di Cosenza il 3 aprile per il 6° appuntamento della stagione dell’Associazione “Quintieri”

Si presenta particolarmente interessante il sesto appuntamento della 43ma stagione concertistica dell’Associazione Musicale “Maurizio Quintieri” e del Comune di Cosenza, in programma domenica 3 aprile, alle ore 20,00, nella Sala Quintieri del Teatro Rendano. “Voyage” – questo il titolo del concerto – vedrà esibirsi il Duo Federiciano, con Ferdinando Trematore al violino ed Angela Trematore al pianoforte.

Di raro ascolto il programma proposto dal duo che comprende : la Sonata n.1 di Brahms, From the Homeland di Bedřich Smetana e la Sonata di Ottorino Respighi. Uno degli obiettivi dell’Associazione Quintieri, fin dalla sua costituzione nel 1979, è stato quello di promuovere i giovani talenti e la cultura musicale. E questo concerto lo sintetizza al meglio, in quanto i due giovani fratelli rappresentano uno dei Duo più apprezzati del panorama musicale italiano. Formatisi sotto la guida di illustri musicisti (Boris Belkin, Salvatore Accardo, Pavel Berman, Kostantin Bogino, Alexander Lonquich e il Trio di Parma) si sono esibiti per importantissime istituzioni come il Teatro La Fenice di Venezia, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, l’Accademia Chigiana di Siena ed anche in importanti contesti internazionali e prestigiosi festival come il Festival dei Due Mondi di Spoleto o il Festival Internazionale di Granada, vincendo anche alcuni concorsi internazionali (tra questi il Concorso Internazionale di Musica da camera Rospigliosi).

Il repertorio proposto dal Duo Federiciano è il segno di un’autentica ricerca culturale di respiro internazionale. Le opere di Smetana e Respighi rappresentano, infatti, alcuni di quei tesori nascosti la cui unicità sorprende anche gli ascoltatori meno esperti ed appassiona chi dalla musica non cerca solo intrattenimento.

Un’ultima annotazione riguarda il violino che suona Ferdinando Trematore, un Antonio Guadagnini gentilmente offerto dalla Fondazione Pro Canale di Milano.

Articoli Correlati