“Sopra il foglio bianco si preparano al balzo lettere che possono mettersi male, un assedio di frasiche non lasceranno scampo” - Wisława Szymborska
HomeCelluloideCelluloide CosenzaA Fuori Campo il Cinema è in Festa: arriva la IV edizione...

A Fuori Campo il Cinema è in Festa: arriva la IV edizione della rassegna itinerante di Rete Cinema Calabria e fa tappa allo Joggi Avant Folk

Si prepara a partire Fuori Campo 4 – Il Cinema in Festa la rassegna cinematografica itinerante ideata e diretta da Rete Cinema Calabria, che per la sua IV edizione – 5 tappe in programma dal 17 agosto al 17 settembre – si propone di indagare i maggiori contesti di festa realizzati sul territorio calabrese attraverso l’occhio della settima arte.

Ad essere protagonisti delle cinque tappe di Fuori Campo 4 saranno infatti le più recenti produzioni cinematografiche e seriali italiane presentate all’interno di alcuni degli eventi festivi più rappresentativi della Calabria: la Varia di Palmi (RC), lo Joggi Avant Folk a Santa Caterina Albanese (CS), Exit: Deviazioni in Arte e Musica a San Lorenzo Bellizzi (CS), Cosenza Capitale Italiana del Volontariato 2023 e il Palio di Ribusa di Stilo (RC).

Una rassegna dedicata alla produzione cinematografica e audiovisiva nazionale indipendente e d’autore, con un’attenzione particolare rivolta all’analisi e alla rappresentazione di uno specifico territorio, quello calabrese, che attraverso incontri, workshop con personalità del cinema italiano, proiezioni cinematografiche e visite guidate, durante l’edizione 2023 racconterà i luoghi e le feste della Calabria.

Ad inaugurare Fuori Campo 4 – giovedì 17 agosto a Santa Caterina Albanese (CS), – sarà un appuntamento dal titolo “Il corpo politico nel cinema”, parte del programma della XXV edizione dello Joggi Avant Folk, festival artistico e musicale, in programma dal 16 al 18 agosto, che abbraccia generi e linguaggi artistici diversi, spaziando dalla musica al teatro, dal cinema alla letteratura, divenuto negli anni un vero simbolo di resistenza culturale.

«Il concetto di festa abbraccia una serie di aspetti legati non solo alla festa intesa come usanza, come momento gioioso da condividere con la comunità, ma come valore etnoantropologico, rivelatore dell’identità e dell’esperienza umana – ha dichiarato Ivana Russo, referente del progetto Fuori Campo per Rete Cinema Calabria –. L’incontro con il cinema non può non esaltare questi aspetti: prospettare nuovi punti di vista, nuove conoscenze e riflessioni per riscoprire in chiave inedita il territorio. Ogni luogo assumerà infatti una declinazione diversa, e in questo primo appuntamento a Joggi Il corpo sarà centrale nello sviluppo delle tematiche che si affronteranno. Il corpo come soggetto politico per raccontare temi complessi e universali che investono la contemporaneità, dall’immigrazione alla libertà d’espressione agli ecocidi».

L’evento è realizzato con il contributo di Fondazione Calabria Film Commission, nell’ambito del Piano di Azione e Coesione 2014/2020, erogate ad esito dell’Avviso pubblico per il sostegno alla realizzazione di festival e rassegne cinematografiche e audiovisive in Calabria – 2023.

 

La prima tappa di Fuori Campo 4

 

La prima tappa di Fuori Campo 4, moderata e presentata da Francesco Mollo, partirà alle 16:30 con una visita guidata a Santa Caterina Albanese arrivando fino alla piccola frazione di Joggi, dalla quale il Festival prende il nome.

A seguire, alle 17:30 nella Piazzetta Bruno Vivona, verrà ufficialmente inaugurato Fuori Campo 4, con la proiezione del video racconto su Joggi Avant Folk a cura di Rete Cinema Calabria.

Alle 18:00 un momento di approfondimento sul cinema con il workshop “Genesi di Disco Boy, dall’idea alla realizzazione. Processo artistico e produttivo del film Orso d’argento dell’ultima Berlinale” a cura di Giacomo Abbruzzese, l’unico regista italiano in concorso alla Berlinale 2023 con il suo lungometraggio d’esordio “Disco Boy”. Nella sua lunga carriera da regista di cortometraggi e documentari, Abbruzzese presenta una visione originale della realtà, radicata nella storia del cinema e in grado di restituire una lettura del presente complessa e mai banale.

Alle 20:10 appuntamento con la proiezione del cortometraggio “Split Ends”, di Alireza Kazemipour (Iran, 2022), attualmente in concorso al Calabria Short Movie International Festival che cura la selezione dei corti per Fuori Campo, e già vincitore di numerosi riconoscimenti come il premio Amnesty di Short on Rights 2022 – Sezione internazionale del Corto Dorico Film Festival. Interpretato da Marjan Alizadeh, Mehran Mirmiri e Hadi Eftekharzadeh, i protagonisti del corto sono una ragazza dalla testa rasata e un uomo dalla folta chioma che si trovano nella sede della polizia morale di Teheran per lo stesso motivo: il sequestro della loro auto a causa del loro comportamento, considerato inappropriato.

A chiudere la prima tappa di Fuori Campo 4 sarà alle 20.30  la proiezione di “Disco Boy” (Ita., Fr., Pl., Be., 2023) di Giacomo Abbruzzese, film vincitore dell’Orso D’Argento per il miglior contributo artistico per la fotografia, curata da Hélène Louvart, alla Berlinale 2023. Nel film, Aleksei interpretato da Franz Rogowski, bielorusso in fuga dal suo passato, raggiunge Parigi e si arruola nella Legione Straniera per ottenere il passaporto francese. Nel delta del Niger, Jomo (Morr Ndiaye), giovane rivoluzionario, si batte contro le compagnie petrolifere che hanno devastato il suo villaggio. La sorella Udoka (Laetitia Ky) sogna di fuggire, consapevole che ormai tutto è perduto. I loro destini si intrecceranno, al di là dei confini, della vita e della morte.

La serata proseguirà poi in musica con i live parte del programma dello Joggi Avant Folk, che vedranno in concerto il rapper Murubutu, docente di storia e filosofia che unisce musica e letteratura nei suoi brani, e Rares, giovane cantautore di origini romene il cui percorso artistico attraversa il pop, il soul e l’elettronica.

Rete Cinema Calabria è un’Associazione Culturale che si propone di unire i professionisti del Cinema e dell’Audiovisivo calabresi, per favorire reciproche collaborazioni e realizzare progetti comuni. Tra gli scopi principali dell’Associazione, vi sono anche l’assistenza e fornitura di servizi e maestranze alle produzioni che decidono di girare in Calabria, nonché il costante dialogo istituzionale con gli enti del territorio, volto a favorire uno sviluppo crescente del mercato e della produzione regionale. Gli obiettivi principali dell’Associazione sono dunque: creare sinergie, promuovere il territorio, offrire servizi di qualità.

Articoli Correlati