“Ho imparato così tanto da voi, Uomini... Ho imparato che ognuno vuole vivere sulla cima della montagna, senza sapere che la vera felicità sta nel come questa montagna è stata scalata” - Gabriel Garcia Marquez
HomeCalabriaVibo ValentiaScuola "Presterà" di Vibo Marina, il sindaco Limardo: "In settimana l'approvazione in...

Scuola “Presterà” di Vibo Marina, il sindaco Limardo: “In settimana l’approvazione in giunta e poi l’affidamento dei lavori”

“È appena pervenuto agli uffici comunali l’attestato di progetto del protocollo Itaca, necessario per proseguire con l’iter burocratico che consentirà, in tempi brevi, di giungere all’affidamento dei lavori per risolvere in maniera definitiva le problematiche che da anni attanagliano il plesso scolastico “Presterà” di Vibo Marina. L’attestato Itaca era assolutamente necessario per la successiva approvazione del progetto”.
Il sindaco di Vibo Valentia, Maria Limardo, interviene in merito ai lavori che presto interesseranno l’edificio scolastico sito nel centro della frazione marina, da tempo chiuso per via dell’inagibilità che aveva determinato potenziale pericolo e quindi, appunto, la chiusura dello stesso.
“Il Comune di Vibo Valentia, con un’attività costante di monitoraggio e con non poche riunioni con la Regione Calabria, è stato in grado di sbloccare questa ennesima pratica. L’obiettivo mio e di tutta l’amministrazione è stato sin dall’inizio quello di mettere in sicurezza tutti gli edifici scolastici del territorio per garantire il massimo della sicurezza ai nostri bambini ed al personale. Ora si è giunti ad una svolta anche per quanto concerne la “Presterà”. Già in questa settimana approveremo in giunta il progetto esecutivo che successivamente verrà mandato, con la celerità che il caso merita, in gara per l’affidamento dei lavori di adeguamento sismico, impiantistico e per il consolidamento del tetto, grazie ai quali potremo ottenere l’agibilità”.
Il primo cittadino conclude ricordando “i tanti interventi che, dal 2019 ad oggi, hanno interessato gli edifici scolastici, che hanno consentito e stanno consentendo di restituire alla cittadinanza delle scuole “modello”: questo vale per i quattro grandi istituti, come Murmura, Don Bosco, Garibaldi e Vespucci, così come per quelli più piccoli, come ad esempio la Collodi e la Palach già consegnati da tempo”.

 

Articoli Correlati