“Se vuoi descrivere ciò che è vero, lascia l’eleganza al sarto” - Albert Einstein
HomeCalabriaCrotoneNaufragio di Cutro, si chiude il cerchio: Polizia e Guardia di Finanza...

Naufragio di Cutro, si chiude il cerchio: Polizia e Guardia di Finanza arrestano sesto e ultimo scafista

Arrestato il sesto ed ultimo scafista del naufragio di Cutro. Nella mattinata, personale della Polizia e della Sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Crotone, ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip, su richiesta della locale Procura, nei confronti di un soggetto di nazionalità siriana, fortemente indiziato, a vario titolo, del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, del reato di naufragio colposo di imbarcazione adibita a trasporto di persone nonché del reato di morte come conseguenza del delitto di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, fatti commessi nelle acque di Steccato di Cutro, e riconducibili al naufragio del 26 febbraio scorso.

Il provvedimento è stato adottato nel corso della prosecuzione delle indagini, svolte dai poliziotti della Squadra mobile di Crotone e dai finanzieri della Sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Crotone, coordinate dalla Procura, volte all’individuazione dei responsabili dell’organizzazione ed esecuzione della tragica traversata terminata con l’affondamento del caicco Summer Love e la morte di 94 persone. Con l’individuazione del sesto ed ultimo scafista può ritenersi chiuso il cerchio intorno ai responsabili del naufragio.

Articoli Correlati