“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla” - Gabriel Garcia Marquez
HomeCalabriaCosenzaRende (Cs), Federazione Riformista all'attacco: "Fondi PNRR utilizzati per opere di manutenzione...

Rende (Cs), Federazione Riformista all’attacco: “Fondi PNRR utilizzati per opere di manutenzione e senza indirizzo politico”

“L’amministrazione comunale di Rende (Manna-De Rango) intende utilizzare i fondi destinati alla rigenerazione urbana ad essa assegnati per una operazione di ‘deturpazione urbana’, per continuare l’opera di stravolgimento e demolizione dei punti più belli della città, realizzati dalle amministrazioni riformiste. Dopo aver imbrattato le facciate di molte scuole, dopo la cancellazione dell’opera d’arte dipinta sulle superfici esterne del centro sociale ‘Roberta Lanzino’, dopo la costruzione del ponte ecomostro sul Surdo, adesso tocca alla bella piazzetta San Giovanni in località Commenda, abbandonata da nove anni ed oggi oggetto di un progetto di manutenzione straordinaria che comporterà la pitturazione con vernice bianca lavabile di tutte le opere murarie realizzate in mattoni a faccia vista, l’abbattimento di tre magnifici esemplari di alberi e la demolizione del muro, anch’esso di mattoni a faccia vista, che protegge la piazza dal traffico veicolare e rappresenta, pertanto, un presidio di sicurezza soprattutto per i bambini che praticano lo spazio pubblico. Se per la pitturazione delle opere murarie con vernice lavabile, si può affermare che trattasi di una scelta inopportuna e pacchiana, l’abbattimento del muro realizzato a protezione della piazza è assolutamente incomprensibile, dal momento che alla stessa si può accedere da ben quattro ingressi pedonali. Nello stesso intervento è compresa anche la ‘rigenerazione’ di piazza De Vincenti. A quanto è dato sapere, anche qui sarebbe previsto l’abbattimento dei maestosi pini (pinus pinea) che delimitano la piazza, tutti in ottime condizioni e che non rappresentano alcun pericolo. Una operazione del genere è assolutamente inaccettabile,
depauperando, ancora una volta e senza nessun valido motivo, il patrimonio arboreo della città. Questa iniziativa conferma che l’amministrazione Manna-De Rango è allo sbando, poiché finanziamenti che hanno una funzione strategica, come quelli del PNRR, non solo vengono utilizzati per opere di manutenzione, ma addirittura ciò avviene senza alcun indirizzo da parte dell’organo politico e senza alcun esame critico e di controllo da parte dei dirigenti, la cui responsabilità gestionale è attribuita dalla legge. Il nostro augurio è che questa presa di posizione venga condivisa dalla numerosa comunità di Commenda, dalle associazioni ambientaliste e da quanti hanno funzioni di controllo e di tutela del patrimonio arboreo. Nel contempo, riteniamo che l’amministrazione comunale sia ancora in tempo per evitare questo scempio, che offende la cultura ed il gusto della nostra comunità, che si è qualificata per aver sempre ricercato la bellezza nella costruzione della città”.

E’ quanto si legge in una nota di Federazione Riformista di Rende.

Articoli Correlati