“La verità non muore mai” - Seneca
HomeCalabriaCatanzaroProgetto Gap, a Catanzaro la fase finale del progetto dedicato al gioco...

Progetto Gap, a Catanzaro la fase finale del progetto dedicato al gioco d’azzardo patologico

I giochi d’azzardo provocano nel tempo una pericolosa dipendenza definita “Disturbo da gioco d’azzardo”. Il progetto “Gap”, promosso dalla Regione Calabria e attuato dall’Asp di Catanzaro, nasce per contrastare il fenomeno della dipendenza da gioco d’azzardo, realizzando un lavoro di rete con enti locali, famiglie, scuola e associazioni.

Centinaia gli studenti incontrati negli ultimi mesi per il programma di sensibilizzazione svoltosi all’interno delle scuole di Catanzaro, Soverato e Lamezia Terme.

Domani, martedì 21 maggio, alle ore 10.30, nella Sala del Cenacolo dell’Istituto Tecnico Tecnologico Statale “E.Scalfaro” di Catanzaro si terrà la fase finale dell’iniziativa per l’anno scolastico 2023-2024.

Interverranno Michele Gabriele Rossi, direttore Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze dell’Asp di Catanzaro; Giulia Audino, referente scientifico del progetto e direttore del Ser.D della provincia di Catanzaro e i rappresentanti dei tre enti del privato accreditati alle dipendenze e coinvolti nell’iniziativa, Centro Calabrese di Solidarietà, Progetto Sud e Cooperativa Sociale Zarapoti.

Ci saranno le testimonianze di ex giocatori, con i commenti dei giovani che hanno preso parte agli incontri e un focus sulla situazione del disturbo da gioco, evidenziando i dati del fenomeno in Italia e, nel particolare, in Calabria.

I vari momenti saranno intervallati da performance musicali a cura degli studenti del Liceo Scientifico Siciliani e dell’Istituto Tecnico Tecnologico “B.Chimirri” di Catanzaro.

Articoli Correlati