“Credo che non ci sia sogno più bello di un mondo dove il pilastro fondamentale dell'esistenza è la fratellanza, dove i rapporti umani sono basati sulla solidarietà, un mondo in cui siamo tutti d'accordo solla necessità della giustizia sociale e ci comportiamo di conseguenza” - Luis Sepúlveda
HomeCalabriaCatanzaroReumatologia pediatrica in Calabria, nella Casa delle Culture di Catanzaro una due...

Reumatologia pediatrica in Calabria, nella Casa delle Culture di Catanzaro una due giorni di confronto nel congresso presieduto dalla dottoressa Maria Cirillo

“Reumatologia pediatrica in Calabria – Impatto della pandemia sulla Reumatologia pediatrica” è il tema della due giorni congressuale che si terrà a Catanzaro – nella sala convegni della Casa delle Culture in piazza Rossi, venerdì 1 e sabato 2 luglio.

Le malattie reumatiche non riguardano solo gli adulti o gli anziani. Esistono molte patologie che interessano anche i bambini e i ragazzi. Il congresso medico – presieduto dalla dottoressa Maria Cirillo – è una importante occasione di confronto tra specialisti e professionisti della disciplina che si occupa delle malattie reumatiche che insorgono in età pediatrica, vale a dire tutte quelle patologie croniche infiammatorie che interessano il sistema muscoloscheletrico e che riconoscono una causa che coinvolge il sistema immunitario.

“La Reumatologia è un ambito della Pediatria in continuo, tumultuoso evolversi. La diagnosi delle patologie reumatologiche ha da sempre rappresentato una sfida per il pediatra e il ritardo diagnostico è un handicap che le caratterizza – afferma la dottoressa Cirillo -. La Pandemia da SARS-Covid ha posto al Pediatra e al Reumatologo Pediatrico altre sfide con il manifestarsi di nuove e insidiose forme morbose correlate al virus e con le problematiche aperte dalle campagne vaccinali e il Reumatologo Pediatrico è stato più volte chiamato a confrontarsi con la soluzione dei dilemmi evocati dalle patologie infiammatorie croniche al tempo del Covid.  Oggi ancor di più si chiede ai Medici in generale e ai Pediatri e Reumatologi una maggiore attenzione e preparazione per fronteggiare i nuovi scenari – conclude la dottoressa Cirillo -. Per stare al passo con i tempi questo incontro vuole mettere a fuoco e offrire alla fruizione della classe medica le novità di rilievo che hanno caratterizzato questo tormentato biennio dall’esordio della pandemia non tralasciando uno sguardo ai “grandi classici” della Reumatologia Pediatrica”.

I lavori del congresso si apriranno venerdì 1 luglio alle 14 con la registrazione dei partecipanti. A seguire i saluti delle autorità: Concetta Carrozza; assessore alla Pubblica Istruzione Comune di Catanzaro; Vincenzo Antonio Ciconte, presidente Ordine dei Medici-Chirurghi Catanzaro; Daniela Concolino, Direttore Scuola Specializzazione Pediatria, UMG di Catanzaro; Giovan Battista De Sarro, Rettore UMG di Catanzaro; Luca Gallelli, Presidente Corso di Laurea in Medicina, UMG di Catanzaro; Giuseppe Giuliano, Direttore Azienda Ospedaliera Mater Domini; Domenico Minasi, Presidente Regionale SIP, Reggio Calabria; Giuseppe Raiola, Direttore SOC Pediatria AOPC, Catanzaro Domenico Salerno – Direttore Dipartimento Materno-Infantile AOPC, Catanzaro; Stefania Zampogna, Presidente Nazionale SIMEUP, Catanzaro.

La presentazione del congresso è affidata alla dottoressa Maria Cirillo. Mentre la prima giornata si divide in tre sessioni (che saranno presiedute rispettivamente dalla dottoressa Maria Concetta Galati, dal dottor Vincenzo Macrì e dal professor Francesco Perticone) la seconda – che inizierà alle 8.30 del 2 luglio, si svilupperà in quattro sessioni (che saranno presiedute dai dott. Rosario Cardona, Nicola Perrotti, Bernardo Bertucci e Pasquale De Fazio) per chiudersi alle 13.30, dopo la discussione che si concentrerà in particolare su covid e salute mentale nelle popolazioni giovanili, con le conclusioni della presidente del congresso, la dottoressa Cirillo.

La segreteria organizzativa dell’evento è curata dall’agenzia “Present&Future”.

Articoli Correlati