“Ma è meglio poi, un giorno solo da ricordare che ricadere in una nuova realtà sempre identica” (Francesco Guccini, Scirocco -
HomeAgoràAgorà CosenzaIl 5 giugno "Afternoon tea" al "Telesio" di Cosenza

Il 5 giugno “Afternoon tea” al “Telesio” di Cosenza

L’inglese non è solo grammatica, pronuncia e comprensione ma è
conoscenza di cultura e tradizioni che danno forma e sapore alla lingua stessa. Con tale consapevolezza al Telesio di Cosenza lunedì 5 giugno alle 17.00 torna una consuetudine semplice e stimolante, ideata dalla Professoressa Rosanna Gallucci ed accolta con entusiasmo dagli studenti degli indirizzi linguistici del Liceo.

“Dopo la pausa forzata dettata dal Covid siamo felici di invitare quanti vorranno al nostro afternoon tea, perché non c’è Inghilterra senza tea delle cinque!” Ha annunciato la Gallucci, la quale ha ricordato come il tea pomeridiano, sia un vero e proprio rituale nato in modo casuale nella nobiltà britannica del XIX secolo, divenuto, da riunione informale, un evento sociale vero e proprio.

“Sarà l’occasione- ha spiegato la Prof.ssa Gallucci- di rendere protagonisti ancora i ragazzi che offriranno alle loro famiglie un momento di grande convivialità nella splendida cornice dell’ex convento delle canossiane dove sono ospitate le classi del Cambridge e dell’Europeo”.

I telesiani impegnati nella deliziosa attività assicurano che accanto al tea rigorosamente inglese, non mancherà la degustazione di preziosi infusi abbinati a preparazioni dolci e salate, nel rispetto delle tradizioni britanniche. Dai sandwiches con diversi tipi di ripieno alle torte e vari tipi di dolci: gli scones accompagnati da clotted cream e marmellata. Il tutto servito su pregiate tovaglie e con teiere e le tipiche alzate porta dolce e salato.

Un’esperienza davvero imperdibile, un attento lavoro di ricerca, di selezione delle ricette più famose e di realizzazione pratica di un evento volto a celebrare un paese amico, con il quale nel corso degli anni ci sono stati numerosi scambi interculturali e periodi di studio, per vivere il paese ospitante e conoscerne usi e costumi.

E tra questi un posto di primo piano ha proprio tale rito, che scandisce da quasi due secoli la vita degli inglesi e da diversi anni la vita dei telesiani.

Articoli Correlati