“Si è sempre responsabili di quello che non si è saputo evitare” - Jean-Paul Sartre
HomeAgoràAgorà CatanzaroFormazione docenti, Calvino, Shoah e letture dantesche: il "Libro Vagante" a Vallefiorita...

Formazione docenti, Calvino, Shoah e letture dantesche: il “Libro Vagante” a Vallefiorita (CZ) spazia su territori e temi

L’Associazione Terra di Mezzo, co-finanziatrice del progetto Libro Vagante promosso dal Comune di Vallefiorita (vincitore per il secondo anno di seguito del bando Città che legge) e finanziato dal Centro per il Libro e la lettura, ha continuato nel mese di gennaio le attività previste dall’accordo in vigore con l’amministrazione comunale, coordinando un secondo corso di formazione sulla lettura ad alta voce. Il corso, intitolato “Voci, echi e risonanze” si rivolge a docenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado e prevede sei incontri online di due ore con le formatrici Annamaria Murgida (esperta in tematiche dell’inclusione), Patrizia Fulciniti (scrittrice ed esperta di didattica e progettazione) e con l’attrice Rita De Donato (autrice, attrice e regista teatrale attenta alla contemporaneità e ai temi sociali). Con questo secondo corso, organizzato in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Squillace, anch’esso partner del progetto, l’Associazione Terra di Mezzo ha organizzato due Unità Formative per complessive 50 ore di cui 22 svolte online e le rimanenti di autoformazione, monitoraggio e attività laboratoriali. e oltre ad attività di autoformazione, di monitoraggio e laboratoriali da tenersi nelle classi proprio per permettere una ricaduta immediata di quanto appreso. I temi del corso, giunto al terzo incontro riguardano “La lettura ad alta voce con e per i DSA” per capire quali strategie, quali strumenti utilizzare e quali errori evitare con studenti che presentano disturbi specifici d’apprendimento. “Il fattore meraviglia come impulso a leggere” sull’importanza dello stupore per l’apprendimento e infine il cuore del corso che riguarderà come “Mettere in voce i libri”. In questo modulo Rita De Donato presenterà gli elementi basilari della lettura ad Alta Voce e mostrerà come rendere fluida e interessante la lettura e come trasferire in modo efficace a chi ascolta il contenuto emotivo di un testo. Saranno organizzati momenti laboratoriali per preparare una sessione di lettura.
Per quanto riguarda le proposte di lettura si sono svolti nel mese di gennaio undici incontri in presenza con le scuole di Curinga, Lamezia Terme, Santa Severina, Cotronei, Petilia e Mesoraca. Sono state proposte letture contro la guerra, sul rispetto e sull’accoglienza, una scelta di brani per non dimenticare gli orrori della Shoah e per non chiudere gli occhi sui crimini della contemporaneità. Nel mese di febbraio sono previste letture che rientrano in due PCTO (percorsi di competenza trasversali e di orientamento) stipulati con il Liceo Classico Pitagora di Crotone (sulle migrazioni) e con il Liceo di Petilia Policastro nelle tre sedi di Petilia, Cotronei e Mesoraca (liceo scientifico, delle scienze umane e linguistico lavoreranno sulla Divina Commedia e su Calvino). Numerosi i ragazzi e le ragazze che si sono offerti volontari per interpretare le terzine dantesche di Inferno, Purgatorio e Paradiso in vista delle letture teatrali che saranno organizzate nelle diverse sedi nel mese di marzo in occasione del Dantedì.

Articoli Correlati