“Pane e coraggio ci vogliono ancora che questo mondo non è cambiato, pane e coraggio ci vogliono ancora sembra che il tempo non sia passato” - Ivano Fossati
HomeSportAl PalaCalafiore c'è la Reggio sportiva che vince e (soprattutto) sorride

Al PalaCalafiore c’è la Reggio sportiva che vince e (soprattutto) sorride

di Paolo Ficara – Volley e basket. Se preferite, pallavolo e pallacanestro. Nel primo sport, Reggio Calabria ha vissuto momenti esaltanti soprattutto in campo femminile. Con la Medinex che infiammava la città, contemporaneamente ai primi anni della Reggina in Serie A, lottando per il titolo e con uno scudetto revocato. Nel secondo, la tradizione della Viola ha radici profonde e vanta campioni assoluti come Ginobili.

Ci sono almeno tre società che stanno rappresentando Reggio Calabria nella maniera migliore, in stagioni sportive da poco iniziate. Il Reggio Basket in Carrozzina del coach reggino Antonio Cugliandro è l’unica compagine in Serie A, categoria peraltro ristretta ad undici partecipanti. Il risalto fornito alla città in tale disciplina, è valso l’assegnazione dell’Euro Cup proprio a Reggio Calabria dal 7 al 10 marzo 2024. La squadra sponsorizzata dalla Farmacia Pellicanò sfiderà Club Amfiv (Spagna), KKTC Vakiflar (Turchia), Elan Chalon (Francia), Rhine River (Germania).

Rimanendo in tema basket, mercoledì sera la Viola ha vinto il derby in casa del Messina. Bus organizzato per i supporter neroarancio, gratuitamente. Primo posto in classifica dopo 6 turni, a pari merito con l’Orlandina. La categoria è la Serie B interregionale. Ce ne vuole per rinverdire i tempi della Viola del compianto presidente Gianni Scambia, d’altronde in massima serie è sempre più marcata la presenza settentrionale. Il club di Tortona, provincia di Alessandria, disputa le coppe europee: il medico sociale è il reggino Renato Capurro. Difficilmente si raggiungerà quel livello, ma ci sono i presupposti per riportare la Viola in un contesto più consono alla propria tradizione con la sponsorizzazione di My Energy.

Il fiore all’occhiello è rappresentato dalla Sport Specialist, la cui squadra di volley maschile ha incontrato il supporto dell’azienda Domotek. In quattro match non ha lasciato nemmeno un set agli avversari. Anche qui siamo in Serie B e gli scontri sono solo contro compagini siciliane e calabresi. Ma si tratta di un progetto ambizioso, che può riservare belle sorprese negli anni a venire. Di sicuro c’è una squadra granitica, la cui superiorità è stata fin qui schiacciante. Per la gioia del coach reggino Antonio Polimeni.

Queste tre realtà, a prescindere dalle rispettive risorse economiche, sono accomunate dal sorriso e dall’entusiasmo. Una è in Serie A e le altre sono al comando delle rispettive classifiche, seppur si tratti solo di inizio torneo, non per caso. C’è voglia di vincere e di coinvolgere la piazza, ma soprattutto si intravede una prospettiva di crescita. La ricerca di alibi o nemici immaginari non trova le porte aperte al PalaCalafiore.

Vale dunque la pena ricordare i prossimi impegni interni. Dopo la trasferta a Santo Stefano, la Farmacia Pellicanò Reggio BiC ospiterà il Porto Torres sabato 11 novembre. La My Energy già domenica 5 novembre alle 18:00, vorrà confermare il primato contro Castanea. Bisognerà attendere il 18 novembre per il derby tra la Domotek Volley Reggio Calabria e Sicily Anastasi Messina.

Articoli Correlati