“Se avete preso per buone le «verità» della televisione, / anche se allora vi siete assolti / siete lo stesso coinvolti” - Fabrizio DeAndrè, Canzone del maggio, n.° 2
HomeCulturaTaurianova Capitale del Libro: oltre 30 eventi in un mese e più...

Taurianova Capitale del Libro: oltre 30 eventi in un mese e più di 70 ospiti

Oltre 30 eventi in un mese, più di 70 ospiti tra scrittori, giornalisti, storici e autori, iniziative per le scuole e un pubblico eterogeneo che pomeriggio anima le piazze della cittadina capitale del libro 2024.

Proseguono gli appuntamenti di “Taurianova Legge”, la kermesse letteraria che sta animando la città Capitale Italiana del Libro 2024 con un ricco cartellone di oltre 40 eventi.

Gli ultimi incontri hanno visto protagonisti, tra gli altri, anche  Michele Ainis, ordinario di Istituzioni di diritto pubblico all’Università di Teramo, che in dialogo con il giornalista Giovanni Innamorati ha presentato il suo “Capocrazia” (La nave di Teseo, 2024), saggio lucido e a tratti polemico, sul prossimo terreno di scontro politico che i partiti italiani sono chiamati ad affrontare nell’immediato futuro: il presidenzialismo.

Grande partecipazione per “Tutto d’un fiato”, lo spettacolo musicale andato in scena a conclusione del progetto “Si apre il sipario” dell’IC “F. Sofia Alessio–N. Contestabile” guidato dalla dirigente Emanuela Cannistrà, che ha coinvolto circa ottanta ragazzi dei plessi delle scuole secondarie di primo grado “N. Contestabile” di Taurianova e di San Martino.

Uno spettacolo musicale diretto dalla prof.ssa Stefania Sorace, referente del progetto, in collaborazione con la prof.ssa Angela Greco, dedicato al valore intramontabile dei libri e della lettura, arricchito dalle esibizioni del coro diretto dalla prof.ssa M. Josè Fava, le coreografie della prof.ssa Fabiola Cininello e l’orchestra diretta dai docenti Daniele CiulloVincenzo ZindatoSalvatore Davide Schirripa e Vincenzo Modafferi.

«Questo spettacolo è frutto di un progetto interdisciplinare  – ha spiegato la prof.ssa Sorace –. Un lavoro di squadra portato avanti da ormai dieci anni nella nostra scuola per valorizzare la creatività dei ragazzi, grazie al quale ognuno di loro ha la possibilità di esprimersi e offrire il suo contributo in base alle proprie passioni e competenze, dalla recitazione alla danza, senza tralasciare la musica, tra le nostre materie di indirizzo. Un lavoro sicuramente impegnativo, ma che portiamo avanti con passione ed entusiasmo grazie al sostegno e all’incoraggiamento del nostro dirigente scolastico».

Il progetto ha accompagnato i giovani studenti nella comprensione della contemporaneità attraverso la lettura simbolica di libri che hanno spaziato tra realtà e fantasia, storia e avventura. Da momenti più profondi e riflessivi come la dedica a Giulia Cecchettin da parte del padre, per lanciare un chiaro messaggio di condanna di qualsiasi forma di violenza, o il monologo sulla Costituzione italiana accompagnato dal coro e dall’orchestra, ad altri più leggeri e divertenti, come la parodia in vernacolo dell'”Odissea”, lo spettacolo ha regalato ai partecipanti una serata unica tra parole, musica e danza.

 

I prossimi appuntamenti in programma

 

Giovedì 13 giugno – alle 18:00 nella biblioteca comunale “A. Renda”- appuntamento con la presentazione del libro “Connessione mentale” di Antonella Daffinoti,  il racconto di un amore intenso che sfida ogni confine. Durante l’incontro, moderato da Simona Caruso, interverrà anche l’artista Pantaleone Rombolà.

Venerdì 14 giugno, sempre alle 18:00 alla biblioteca “Renda” Antonella Ferraro presenta “Ester, il sole dentro”, romanzo che apre riflessioni sul tema dell’identità di genere e su quanto sia difficile riuscire ad affrontare i pregiudizi. Modera la prof.ssa Natalia Sorbara con le letture a cura di Ludovica Delfino.

Da non perdere il 16 giugno, a partire dalle 16:30 nella biblioteca comunale, il finissage della mostra di Maria Morgante, artista che con la sua tecnica poliedrica e innovativa si contraddistingue nell’abilità di “scolpire” le pagine, trasformando i libri in sculture affascinanti che catturano l’immaginazione e l’ammirazione di chi le osserva. 

Articoli Correlati