“Ma è meglio poi, un giorno solo da ricordare che ricadere in una nuova realtà sempre identica” (Francesco Guccini, Scirocco -
HomeCalabriaCosenzaSoccorso alpino e GdF, esercitazione congiunta sulle montagne del Parco della Sila

Soccorso alpino e GdF, esercitazione congiunta sulle montagne del Parco della Sila

Si è svolta nella giornata di oggi, l’esercitazione congiunta in ambiente montano nei comuni di Spezzano Sila, Celico e Casali del Manco nel Parco della Sila, alla quale hanno preso parte i tecnici ed il personale medico del Soccorso Alpino e Speleologico Calabria (SASC) ed i militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (SAGF).

Primo addestramento ufficiale organizzato dopo la sottoscrizione, avvenuta il 9 marzo scorso, del protocollo di intesa tra il Comando Regionale Calabria della Guardia di Finanza ed il Soccorso Alpino e Speleologico Calabria, e nasce con l’intento di affinare e consolidare le procedure e il coordinamento tra il personale coinvolto nelle operazioni di ricerca e soccorso di persone in difficoltà o disperse in territori ostili per offrire, in caso di vera emergenza, un servizio ancor più efficiente e collaudato.

Il simulato di ricerca disperso ha coinvolto numerosi tecnici e militari oltre le unità cinofile da superficie del SASC e del SAGF.
I tecnici di entrambi i Corpi sono stati elitrasportati dall’equipaggio della Sezione Aerea della GdF di Lamezia Terme (CZ) a bordo dell’elicottero AW-139, da quota 1550 m.  fino a raggiungere quota 1700 m. in località Macchia Sacra, meta di escursionisti e fungaioli.
Diverse sono state le squadre che hanno battuto la zona di ricerca e tanti i sorvoli del mezzo aereo.

All’esercitazione ha presenziato il Tenente Demi della Sezione Aerea di Lamezia Terme della GdF.

Articoli Correlati