“Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualsiasi ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo. È la qualità più bella di un rivoluzionario” - Ernesto “Che” Guevara
HomeCalabriaCatanzaroLa multidisciplinarità al servizio dei cittadini: il 20 maggio il convegno...

La multidisciplinarità al servizio dei cittadini: il 20 maggio il convegno organizzato dagli Ordini territoriali TSRM E PSTRP

Ben 19 professioni sanitarie e 61 Ordini provinciali e interprovinciali: è quello che rappresenta la FNO TSRM e PSTRP, Federazione nazionale Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione.
Gli Ordini della Regione Calabria organizzano un convegno dal titolo “La multidisciplinarità al servizio dei cittadini” che si terrà il 20 maggio, a partire dalle ore 9, nella sala verde della Cittadella Regionale.
“Si tratta di un incontro molto significativo – spiegano i responsabili scientifici, Giovanni de Biasi, Massimo Morgante e Salvatore Liserre, rispettivamente presidenti dell’ordine TSRM PSTRP di Catanzaro-Crotone-Vibo, Reggio Calabria e Cosenza – E’ il primo meeting che facciamo dopo la pandemia. Abbiamo invitato il sottosegretario di Stato al Ministero della Salute, Andrea Costa; il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto; il presidente del Consiglio Regionale, Filippo Mancuso; la dirigente del Dipartimento Salute e Servizi Sanitari, Iole Fantozzi, e la nostra presidente nazionale, Teresa Calandra. Sarà un’occasione importante di confronto, per gettare le basi per un tavolo di lavoro tra istituzioni.”
“I nostri iscritti – evidenziano – sono oltre 220 mila in tutta Italia, quasi 5 mila in Calabria. Siamo un Ordine strategico perché abbiamo nel nostro interno la multidisciplinarietà di 19 professioni sanitarie, e come tutti gli Ordini professionali abbiamo il polso delle professioni a noi afferenti, avendone la titolarità giuridica. Da un lato conosciamo, viviamo e partecipiamo alla parte organizzativa, dall’altro sappiamo perfettamente quali sono i bisogni dei cittadini. E’ fondamentale avere un’interlocuzione con la Regione e il Governo al fine di contribuire alla costruzione di un SSN e Regionale capace di intercettare i bisogni dei cittadini e di risolverli. Il Coronavirus ha bloccato tutto il sistema, ha ampliato le criticità ma ha offerto anche la possibilità di rivedere i modelli di gestione e di ripensare maggiormente allo sviluppo del territorio, senza dimenticare l’assistenza di secondo e terzo livello. Per questa ragione, tra i temi che affronteremo ci sarà quello del PNRR, proponendo la nostra visione del SSN e regionale, alla luce del DM 71, con le proposte attuative elaborate dalla FNO con la collaborazione delle Commissioni d’Albo nazionali. Siamo molto soddisfatti dell’entusiasmo registrato e siamo certi che sarà una giornata altamente costruttiva, l’inizio di un nuovo percorso basato sul dialogo e sulla condivisione istituzionale, sempre al servizio della collettività.”
Articoli Correlati