“Ma è meglio poi, un giorno solo da ricordare che ricadere in una nuova realtà sempre identica” (Francesco Guccini, Scirocco -
HomeAgoràAgorà Vibo ValentiaCaria "protagonista" nella giornata mondiale per la consapevolezza sull'autismo

Caria “protagonista” nella giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo

Anche Caria ha celebrato la “Giornata Mondiale per la consapevolezza sull’autismo”. Ieri 2 aprile, alle ore 16:00, in Piazza Mazzitelli è stata inaugurata l’area verde concessa dal Comune all’Associazione Nazionale Genitori perSone Autismo.
Nell’ambito del progetto “Il Blu restituisce il Verde”, lo spazio dedicato è stato riqualificato e decorato e sono state avviate le attività che vedranno ragazzi con autismo impegnati tutto l’anno nello svolgimento di piccole mansioni dal grande valore sociale.
Alla presenza del sindaco Alessandro Porcelli e della presidente dell’ANGSA Vibo Valentia APS – ETS, Mary Naso, è avvenuto il taglio del nastro e all’evento, particolarmente partecipato, hanno preso parte anche i bambini iscritti al progetto “Protagonisti: attiviamo relazioni, sviluppiamo le risorse, condividiamo il valore”, del quale enti proponente ed attuatore sono rispettivamente le cooperative sociali Aelle il Punto ed Arte e Mestieri e comuni partner sono quelli di Drapia, Parghelia, Ricadi e Zaccanopoli.

Un’iniziativa che ha contribuito a sottolineare il senso di appartenenza alla comunità e l’importanza della valorizzazione del territorio, centrando l’obiettivo di sensibilizzare ulteriormente le coscienze.
Nel rispetto della collaborazione e della condivisione, i piccoli “protagonisti”, le loro famiglie, gli operatori, i volontari e tutti i presenti hanno vissuto un pomeriggio di emozioni che ha permesso loro di interiorizzare grandi insegnamenti.

Tra palloncini e decorazioni blu (colore simbolo dell’autismo) si è dato vita anche ad un momento conviviale a cura dell’Associazione Mamma Margherita OdV con il supporto dei volontari dell’Associazione Culturale “Cheria”.
Un’altra occasione che, dunque, ha consentito il confronto tra diverse realtà territoriali del mondo dell’associazionismo ed ha permesso di porre l’accento sull’importanza dell’inclusione sociale.
Applausi, abbracci e sorrisi hanno reso speciale una giornata che è stata ulteriore conferma che l’unione fa la forza e che camminare insieme, mano nella mano, è un gesto importante da applicare alla quotidianità affinché, con lo stesso passo, tutti raggiungano una meta comune.

Articoli Correlati