“A volte bisogna rischiar, fare altre cose. Occorre rinunziare ad alcune garanzie perché sono anche delle condizioni” - Tiziano Terzani
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaReggio Calabria, inizia il conto alla rovescia per la decima edizione di...

Reggio Calabria, inizia il conto alla rovescia per la decima edizione di “Giochiamo per un sorriso”

E’ ufficialmente iniziato il conto alla rovescia per la decima edizione di GIOCHIAMO PER UN SORRISO, la manifestazione sportiva con scopo benefico ideata e promossa dal Comitato Provinciale di Reggio Calabria delle Polisportive Giovanili Salesiane in collaborazione con il Comitato Regionale Calabria.
In occasione del decennale che quest’anno si terrà il prossimo 19 maggio, ancora una volta, nello splendido centro sportivo Clivia Reggio Village sito al viale Messina di Reggio Calabria ma anche in strutture adiacenti alla stessa, con l’organizzazione non solo di tornei di calcio a 5 e calcio a 7 per grandi e piccini, ma anche di pallavolo e basket, gli organizzatori hanno iniziato a programmare l’attesissimo evento con largo anticipo con la speranza di non lasciare nulla al caso ma soprattutto di provare a raccogliere sempre maggiori fondi da donare, come accade da nove a questa parte, al reparto di Oncoematologia Pediatrica del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria, sotto forma di strumentazione medica.
Numerose saranno le sorprese riservate agli atleti che già da ora sono chiamati a contattare il Comitato PGS di Reggio Calabria per assicurarsi la possibilità di partecipare ai numerosi tornei sportivi garantiti dai promotori dell’iniziativa.
Anche il prossimo 19 maggio non mancherà anche l’occasione per le famiglie reggine di trascorrere un’intera giornata all’insegna della spensieratezza e dell’allegria con gli animatori che si dedicheranno ai più piccoli, riservando loro intrattenimento e spettacolo.
La grandissima novità di quest’anno è che “Giochiamo per un sorriso” raddoppierà; oltre alla giornata sportiva, infatti, il Presidente del Comitato Provinciale PGS di Reggio Filomena Iatì, unitamente ad altri promotori, darà vita ad un ulteriore appuntamento, già programmato per il pomeriggio del 26 maggio presso la sala “Versace” del Comune di Reggio Calabria, i cui dettagli verranno svelati nei prossimi mesi.
Come già accaduto lo scorso anno, quando in occasione della nona edizione, le PGS di Reggio avevano sviluppato il tema dell’inclusione, donando alla cittadinanza reggina una giostra per normodotati e disabili collocati nella nuova piazzetta cimitero di Condera, anche quest’anno verrà trattato un argomento molto delicato che riguarda non solo gli adulti ma anche e sempre di più gli adolescenti.
Così nelle giornate del 5 e del 13 marzo le Polisportive Giovanili Salesiane si recheranno presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “Nostro – Repaci” di Villa San Giovanni, per trattare i temi della legalità e della ludopatia, in una importante iniziativa promossa in collaborazione con l’ASD Xenium di Villa San Giovanni ed il Fondo di Solidarietà Luigi Corio e con il patrocinio della Città Metropolitana di Reggio Calabria ed il Comune di Villa San Giovanni.
In particolare, il prossimo 5 marzo sarà la volta di Fortunata Pizzi, dipendente dell’Agenzia delle Dogane e dei monopoli di Reggio Calabria e di Rosanna Scopelliti, figlia del magistrato ucciso per mano della ‘ndrangheta, Presidente della omonima fondazione nonché madrina dell’intero evento, che racconteranno agli studenti della scuola villese le loro esperienze di vita personale e professionale.
La settimana successiva toccherà invece ad Elisabetta Felletti, dottoressa del S.erD. – Dip. DSM e DASP di Reggio Calabria, ed a Sofia Ciappina, psicologa e psicoterapeuta specializzata in ludopatia, raccontare ai ragazzi i pericoli che possono derivare dal gioco.
Concluso il progetto ed in attesa della manifestazione più importante dell’anno per il direttivo reggino delle Polisportive Giovanili Salesiane, verrà dato inizio alla raccolta fondi che oltre ad essere destinata al reparto di Oncoematologia Pediatrica del GOM di Reggio, sarà rivolta anche al S.erD. Dip- DSM di Reggio Calabria, con forme e modalità che verranno svelate successivamente.

Articoli Correlati