“Ho imparato così tanto da voi, Uomini... Ho imparato che ognuno vuole vivere sulla cima della montagna, senza sapere che la vera felicità sta nel come questa montagna è stata scalata” - Gabriel Garcia Marquez
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaL'Avis di Molochio torna in piazza con "Accendiamo il Natale"

L’Avis di Molochio torna in piazza con “Accendiamo il Natale”

“Accendiamo il Natale”. L’Avis Comunale di Molochio è pronta a vivere le festività natalizie nel segno della partecipazione, della condivisione e della solidarietà. L’Associazione guidata dal presidente Carmine Malivindi, ormai prossima al ventesimo compleanno, torna in piazza venerdì 8 dicembre per una raccolta doni destinata ai bambini meno fortunati. Dalle ore 16,00 in piazza Monsignor Quattrone, verrà attivata un punto di consegna dei regali da devolvere all’Associazione “Nasi Rossi con il Cuore” in vista di una vasta distribuzione negli Ospedali del territorio. Un’azione che parla al cuore di tutti e che impegna ciascuno alla riflessione sui veri temi del Natale. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con “Fantasy – Crescere Insieme” e con il patrocinio del Comune di Molochio.

Spazio anche ai più piccoli, per una Festa dell’Immacolata piena di colore e di luce: i bambini potranno incontrare Babbo Natale, fare con lui un giro sulla slitta e consegnargli la propria letterina. La serata verrà allietata da una zeppolata.

Avis Comunale di Molochio tornerà in piazza anche domenica 10 dicembre per una raccolta fondi a favore di Telethon.

«Ci accingiamo a vivere un percorso intenso – ha sottolineato il Presidente di Avis Molochio Carmine Malivindi – che a partire dalle feste natalizie ci accompagnerà in un nuovo anno denso di appuntamenti e ricco di momenti importanti per la nostra associazione. Ormai da venti anni lavoriamo al servizio della nostra comunità e del territorio per sensibilizzare e costruire solidarietà concreta. La partecipazione complessiva e il supporto di tantissimi giovani raccontano di un Avis viva, proiettata al futuro e sempre più consapevole del suo ruolo nel tessuto sociale».

Articoli Correlati