“Ho imparato così tanto da voi, Uomini... Ho imparato che ognuno vuole vivere sulla cima della montagna, senza sapere che la vera felicità sta nel come questa montagna è stata scalata” - Gabriel Garcia Marquez
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaAl liceo Zaleuco di Locri si conclude il primo torneo di scacchi

Al liceo Zaleuco di Locri si conclude il primo torneo di scacchi

Grande soddisfazione per il Liceo Scientifico Zaleuco, guidato dalla Dirigente Carmela Rita Serafino, alla conclusione del primo “Torneo di Scacchi”, tra classi. L’iniziativa, partita da Matteo D’Errico, della classe 5 D, è durata due settimane, dove ad una prima fase di qualificazioni, si è passati agli ottavi, ai quarti, alla semifinale e all’attesissima finalissima, disputata tra Bruno Pelle (4 A) e Vincenzo Belcastro (3 G), che ha incoronato vincitore Bruno, premiato con una coppa, realizzata per l’occasione. Al terzo posto si è classificato l’organizzatore del Torneo, D’Errico, premiato con una medaglia. Questa è la scuola che ci piace, quella che parte da iniziative dei ragazzi e dai loro interessi. Indubbiamente, ci auguriamo che la risonanza di questo primo Torneo, possa riversarsi sul territorio ed essere motivo di confronto tra le diverse scuole, sviluppando una sana competizione, che porti ad una proficua crescita delle nuove generazioni, anche attraverso attività non prettamente scolastiche. Il gioco degli scacchi, nei secoli, è divenuto la metafora un po’ di tutto: della guerra, ovviamente, più in generale della vita, delle strategie aziendali e di tanto altro. Muovere 32 pezzi sui 64 quadrati bianchi e neri migliora la concentrazione, l’attenzione e l’astrazione. Insomma, aiuta i giovani nel percorso di studi, e poi nella quotidianità. Gli scacchi fanno “curriculum”. Saper giocare, il che è ben diverso dalla semplice conoscenza di come si muovono i pezzi, è considerato con favore da un’azienda che assume. Il candidato, infatti, dimostra di possedere un pensiero astratto e un orizzonte strategico; sa porsi degli obiettivi e perseguirli con pazienza, calma e determinazione. Un vero e proprio “sport della mente” che, a pieno titolo, rientra in quelle azioni di orientamento formativo, attraverso le quali le competenze “trasversali”, o meglio le “soft skills”, vengono affermate con vigore e viste in maniera lungimirante, in prospettiva di una piena auto – consapevolezza delle proprie capacità. Un’altra iniziativa da parte del Liceo Scientifico Zaleuco, in un’ottica sempre più a misura di studente. “Le partite di scacchi sono la pietra di paragone dell’intelletto” (Goethe)

 

Articoli Correlati