“La libertà, Sancio, è uno dei doni più preziosi che i cieli dettero agli uomini… Quindi per la libertà come per l’onore si può e si deve rischiar la vita” - Cervantes – “Don Chisciotte”
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaGiornate europee del Patrimonio: aderisce anche il Museo di Locri Epizefiri

Giornate europee del Patrimonio: aderisce anche il Museo di Locri Epizefiri

Il Museo e Parco archeologico nazionale di Locri Epizefiri aderisce alle Giornate europee del Patrimonio del 23 e 24 settembre 2023, il più atteso e partecipato appuntamento culturale europeo, che prevede iniziative speciali e aperture straordinarie dei luoghi della cultura sul tema “Patrimonio InVita”.

L’iniziativa promossa dal Parco, con il sostegno di Mana Chuma Teatro e il patrocinio dei Comuni di Locri e Portigliola, prevede una due giorni di appuntamenti con un focus sul Teatro Greco Romano, inteso non solo come area archeologica tra le più importanti della Calabria ma soprattutto come tradizione e pratica fondamentale nella vita culturale degli antichi locresi.

Allo scopo, nelle date del 23 e 24 settembre sarà possibile visitare gratuitamente il Teatro Greco Romano di Locri Epizefiri, dalle ore 9.00 alle ore 19.30. Il 23, alle ore 17.30 sarà inoltre condotta presso il sito una visita guidata a cura della Direttrice Elena Trunfio che accompagnerà i visitatori nella scoperta di uno dei pochi teatri antichi ben conservati e ancora in uso in Calabria.

Sempre il 23, ma dalle ore 20 alle ore 23, sarà poi possibile visitare il Museo archeologico nazionale. L’apertura straordinaria prevede inoltre alle 21.30 il Reading-spettacolo “Ossa di Crita” (Mana Chuma Teatro) di e con Massimo Barilla e le musiche originali di Luigi Polimeni. Uno spettacolo suggestivo, una mescolanza fra poesie lette e cantate in un dialetto che trova le sue origini a Reggio Calabria ed è radicato in una sorta di migrazione linguistica che passa dalla Sicilia alla Calabria attraversando lo Stretto di Messina. Lo spettacolo è a ingresso gratuito.

Giorno 24, alle 17.00 al Museo archeologico nazionale, ampio spazio per bambini e ragazzi dagli 8 ai 12 anni, con uno degli ormai consueti laboratori del Museo dei Ragazzi dal titolo “Che mito! Un giorno in scena” dedicato ai miti e ai riti del teatro. Il laboratorio è gratuito con prenotazione obbligatoria.

«Le Giornate del Patrimonio sono un appuntamento irrinunciabile in cui tutti i luoghi della cultura europei sono uniti nella condivisione di una riflessione su un tema comune – ha commentato la Direttrice Elena Trunfio – Quest’anno abbiamo voluto valorizzare il Teatro Greco Romano che rappresenta una delle aree archeologiche che desta maggiore interesse da parte dei visitatori. Ringrazio i Comuni di Locri e Portigliola e Mana Chuma Teatro che ci hanno sostenuto per la realizzazione dell’evento».

Le giornate del patrimonio coincidono con un altro importante appuntamento per Locri Epizefiri. Il 25 settembre, alle 22.45 su Rai Storia Canale 54, andrà in onda “Officina patrimonio”, il nuovo format che vuole avvicinare i giovani al patrimonio culturale italiano, realizzato da Rai Cultura e dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali del Ministero della cultura. Locri Epizefiri, con il Museo dei ragazzi e i relativi laboratori, è uno dei siti scelti dal Ministero della Cultura per raccontare le esperienze virtuose nell’ambito dei servizi educativi museali e sarà protagonista della seconda puntata, in onda il 25 settembre appunto, che mostrerà ai visitatori le attività laboratoriali svolte dal Museo con i bambini della Scuola primaria di Portigliola dell’Istituto Comprensivo “De Amicis – Maresca” di Locri. Il programma sarà visibile in replica anche nelle seguenti date: 26 alle ore 11.30, il 27 alle  ore 08.15 e il 28 settembre alle ore 16.45.

«Essere stati selezionati dal Ministero della Cultura come esempio di buona pratica è per noi motivo di grande soddisfazione. Operiamo con dedizione per rendere il nostro Parco accessibile e inclusivo a tutte le categorie di utenti e vedere riconosciuto il nostro impegno nell’ambito dei Servizi Educativi ci rende orgogliosi. Un risultato significativo frutto di un lavoro di squadra svolto con passione e competenza e di questo ringrazio i colleghi in servizio a Locri Epizefiri – ha concluso la Direttrice».

Per informazioni e per prenotazioni al laboratorio: drm-cal.locri@cultura.gov.it – cell. 334.6126386

Articoli Correlati