“La verità non muore mai” - Seneca
HomeAgoràAgorà CatanzaroLamezia, il 26 novembre convocata Assemblea Ecclesiale Diocesana

Lamezia, il 26 novembre convocata Assemblea Ecclesiale Diocesana

Convocata per il 26 novembre, alle ore 17, l’Assemblea Ecclesiale Diocesana. Al centro dell’incontro, che sarà ospitato nell’Auditorium del Complesso Interparrocchiale San Benedetto, “Il senso e la qualità del servizio dei Cristiani nella storia” su cui relazionerà il vescovo, monsignor Serafino Parisi, partendo dalla visione di Chiesa che emerge dal messaggio dell’Evangelii Gaudium di Papa Francesco.

Un momento di riflessione, ma anche di confronto, quello del 26, che prosegue nel percorso che monsignor Parisi ha tracciato già lo scorso anno quando ha incontrato le Vicarie ed ha ascoltato le realtà che operano nelle parrocchie.

Si era trattato di occasioni per avviare riflessioni, ma anche e soprattutto per confrontarsi e conoscere, a pochi mesi dal suo arrivo, il vasto e diversificato territorio diocesano e nel corso delle quali il Vescovo aveva sollecitato un impegno alla corresponsabilità: “La corresponsabilità – aveva detto monsignor Parisi – e la qualità della nostra presenza nel mondo saranno il nostro segno distintivo. Anche se pochi, siamo chiamati a interpretare la realtà per servirla con coerenza, professionalità e competenza”.

In più occasioni, in questo primo anno di episcopato, il Vescovo, ha parlato di “un’idea di Chiesa che si distingua per un servizio strutturato, consapevole, responsabile e sostenuto da un costante impegno”, ma anche per “un servizio fatto consapevolmente e con gioia. Oggi per i cristiani cattolici è arrivato il momento di “scegliere” di essere cristiani, per annunciare il Vangelo in un mondo che cambia, facendolo liberamente, consapevolmente, ragionevolmente, ma anche responsabilmente”.

E va proprio in questa direzione anche la scelta di avviare la Scuola Biblica e la Scuola dei Ministeri in quanto cristiani “chiamati a dare la propria testimonianza – ha detto monsignor Parisi – , a svolgere il proprio servizio per essere luce, sale e lievito”.

Proprio per dare a tutti la possibilità di partecipare a questo momento, che rappresenta l’avvio del nuovo anno pastorale e sempre più nel segno della sinodalità vissuta e non solo proclamata, che pomeriggio di domenica 26 novembre non ci saranno celebrazioni eucaristiche in tutta la Diocesi.

 

Articoli Correlati