“La verità non muore mai” - Seneca
HomeAgoràCala il sipario sulla VII edizione e Art Fabrique Calabria si prepara...

Cala il sipario sulla VII edizione e Art Fabrique Calabria si prepara a brillare alla Milano Fashion Week

Nel mondo della fotografia e della moda, c’è un luogo dove l’arte supera i confini dell’ordinario, dove la creatività si fonde con l’innovazione. Questo luogo è Art Fabrique Calabria e la sua direzione artistica è nelle sapienti mani della fotografa intimista Stefania Sammarro, anima pulsante di Ania Lilith Gallery. La VII edizione di Art Fabrique Calabria ha riscosso grande successo; tre giornate tra workshop, talk, sfilate e installazioni che hanno coinvolto artisti, stilisti, fotografi e make-up artist. L’evento clou si è tenuto nel suggestivo Chiostro S. Domenico di Montalto Uffugo. Particolarmente entusiasta il sindaco Pietro Caracciolo che si è complimentato con la mente creativa della kermesse, Stefania Sammarro. Attestati di stima anche dall’assessore ai Lavori Pubblici e all’Ambiente di Montalto, Bianca Verbeni.

Un’atmosfera incantata ha accolto il pubblico aprendo i tendoni di “Circus”, leit motiv di questa edizione. Quest’anno, Art Fabrique Calabria ha lanciato un potente messaggio di inclusione dimostrando che attraverso l’arte e la fotografia, è possibile celebrare la ricchezza delle differenze. “Circus” è un viaggio affascinante attraverso le radici circensi che affondano nell’antico Egitto fino al XVI secolo, per emergere e risplendere nella nostra contemporaneità.

Il pubblico ha potuto apprezzare la mostra ArtPhotography con le opere di Giammarco Pulimeni (artista, presidente dell’associazione Piazza Dalì e ideatore del Premio Elmo di Rizziconi). Un circo di creatività ed emozioni tra fotografia e pittura. L’artista ha dipinto sulle foto di Stefania Sammarro realizzando creazioni uniche e originali che puntano i riflettori sull’importanza delle origini e dei luoghi.

Ma non finisce qui. Gli spettatori sono stati trascinati in un’atmosfera incantevole grazie all’installazione fotografica No pose art model Calabria con gli abiti di Melina Baffa e Lanificio Leo, all’installazione “Antifashion, ribelli con stile” a cura di Francesco Maffei e Pasquale Esposito (Iuad Napoli), ala performance di moda “Circus” con Rosa Ferrara e gli accessori di Vincenza Salvino e alla performance make-up “La luce che non c’era” con Isteform.

Il sipario della VII edizione di Art Fabrique Calabria si è aperto in modo spettacolare con una sfilata di abiti ispirati al mondo circense. Questa affascinante presentazione è stata accompagnata dalla lettura del testo critico della scrittrice Eliana Iorfida. Le parole di Iorfida, racchiuse nel catalogo ufficiale di Art Fabrique Calabria 2023, hanno dato vita all’esperienza artistica, aggiungendo un livello di profondità e significato alla straordinaria fusione tra moda e fotografia.

Lo stilista Federico Rossi ha presentato la collezione “Look at me”. Colori, trame, centrini e copriletto ad uncinetto delle nonne uniti a velluti, lane, pizzi hanno espresso un forte messaggio: «guardami senza pregiudizi».

A seguire, hanno sfilato gli eleganti bagliori della gioielleria Scintille Montesanto. L’eclettico artista Daniele Fabio, noto in Italia e all’estero per le sue abilità come compositore e chitarrista, ha incantato i presenti con le sue composizioni e con una rielaborazione del celebre brano “Riturnella” di Eugenio Bennato, accompagnato dalle ballerine Lucia Molinaro e Michela Castellano. La sua voce avvolgente è stata il punto focale di una performance indimenticabile, che ha rapito i cuori degli spettatori.

L’atelier Melina Baffa Sposa e Cerimonia, brand affermato da tempo sul territorio, ha portato in passerella abiti da sposa e da cerimonia ricchi di tulle, organza, pizzi e accurate lavorazioni.

Annalisa Di Lazzaro ha presentato la collezione “Sophia The new Alchemist”, caratterizzata da forme volumetriche, stampe floreali, tessuti rigidi, abiti in tulle morbido con trasparenze e ricami dai toni scuri realizzati a mano. Dettagli che mettono in luce una donna dallo spirito emblematico e indipendente.

Numerosi gli stilisti ed i professionisti che hanno contribuito al successo di questa VII edizione. La factory di Art Fabrique Calabria si avvale infatti della collaborazione di realtà propositive e dinamiche presenti sul territorio. Tra le collaborazioni di spicco, va menzionata l’Accademia New Style di Cosenza, diretta con passione e determinazione da Franca Trozzo, fondatrice e direttrice dell’Accademia nonché presidente regionale della filiera Confapi tessile. Questa partnership ha dato vita a una sinergia sorprendente tra il mondo della moda e della fotografia e gli allievi dell’Accademia New Style. Gli studenti hanno avuto l’opportunità di partecipare attivamente all’evento, sia attraverso workshop formativi, sia attraverso la loro presenza nel catalogo ufficiale di Art Fabrique. Questo è un esempio di come l’arte possa essere una forza trainante nell’istruzione e nell’ispirazione delle nuove generazioni.

Un’altra iniziativa degna di nota è il progetto Moda Movie, il festival dedicato ai talenti della moda, del cinema e delle arti, promosso dall’associazione Creazione e Immagine, con la direzione artistica di Sante Orrico. Questo progetto ha portato alla luce nuovi talenti e ha creato un ponte tra diverse forme di espressione artistica, contribuendo a valorizzare e promuovere l’arte nella sua molteplicità di sfaccettature. Tra le creazioni che hanno sfilato in passerella, i raffinati capi di Maria Rosaria Zicarelli (allieva dell’Accademia New Style e vincitrice della 27ª edizione del festival Moda Movie). Sulla passerella di Art Fabrique hanno sfilato i due capi che hanno vinto il contest Moda Movie e, in esclusiva, un nuovo abito della collezione Dress Up ispirato al tema “Circus” che fonde stili ed epoche in cui la libertà è indiscussa protagonista.

Tra i professionisti legati ad Art Fabrique Calabria, è doveroso citare Emilio Salvatore Leo che, oltre ad aver partecipato all’installazione fotografica, cura da tempo il catalogo Art Fabrique Calabria pubblicato da Rubbettino del quale è direttore creativo.

Anche in questa edizione sono stati assegnati numerosi premi a stilisti e designer, realizzati da Rosa e Francesca Pulerà di RoseCut.

Il Premio Eccellenza del Sud 2023 è stato assegnato a Flavia Amato (Malia Lab) per la professionalità e la competenza, il lavoro di promozione e valorizzazione del Sud, per aver creato un concetto di moda artigianale e sostenibile, volto al benessere del corpo e dell’ambiente.

Ad aggiudicarsi il Premio Best fashion designer calabrese è stata Guenda Lucà (stilista, modellista, confezionista sartoriale) per il suo concetto di moda, per lo stile artigianale, per il suo legame con la Calabria, per la realizzazione di abiti che non siano solo “vestiti” ma pura emozione. In passerella, ha presentato la capsule collection “Cirque” per omaggiare la magia del mondo circense con richiamo ai colori, agli elementi e ai personaggi. Una collezione pensata per una donna dallo stile eccentrico.

Il Premio Art Fabrique Calabria è stato consegnato a Carla Sorrenti (designer italiana e fondatrice del marchio di borse luxury Venusia), per aver creato uno stile unico, capace di mixare ispirazioni provenienti dalle sue origini calabresi con il gusto neoclassico, per aver saputo comunicare un’idea innovativa di moda. Sostenitrice del Made in Italy, affida la produzione a numerosi laboratori di eccellenza del territorio. Qualità e cura del dettaglio sono uniti in una sfida che nasce dall’esigenza di coniugare passato e contemporaneo: un’eleganza senza tempo con uno sguardo al futuro.

La stilista Valentina Poltronieri è la vincitrice del Premio Art Fabrique Calabria 2023 e special guest della VII edizione di Art Fabrique. In occasione della serata, ha presentato la collezione fall winter 2023/2024 Joke Foolishly. Stefania Sammarro le ha consegnato il premio con le seguenti motivazioni: per le sue magie sartoriali, per la sua moda trasversale capace di muoversi tra tradizione e arte contemporanea, per il suo spirito glam-pop, per l’esuberanza dei colori, per il dinamismo delle forme.

Il Premio Art model Calabria, best no pose 2023, è stato assegnato a Michela Castellano per aver saputo incarnare con versatilità, grazia ed eleganza l’anima della “modella scultura” attraverso la sottrazione del soggetto fotografato, concept caro all’anima di Ania Lilith Gallery Stefania Sammarro.

Il premio Oblivion sarà consegnato tra qualche mese al fotografo o alla fotografa che saprà catturare l’immagine più bella e significativa di questa indimenticabile edizione di Art Fabrique Calabria. Questo prestigioso riconoscimento rappresenta un tributo alla creatività e all’abilità nel mondo della fotografia, celebrando il talento di coloro che riescono a cogliere la bellezza e il significato profondo dell’arte visiva. Vincitore del premio 2022 è stato Francesco Scalzo che ha realizzato uno shooting sul tema Circus con gli abiti di Vincenza Salvino.

Il riconoscimento Best Friend Art Fabrique Calabria 2023 è stato assegnato all’Accademia New Style di Cosenza, al progetto Moda Movie, all’Accademia Iuad Napoli e all’Accademia Isteform di Cosenza di Daniela Mercante che con i suoi allievi ha curato make-up e hair style delle modelle. La direzione del make-up dell’evento è stata curata da Ilenia Tucci e Maria Teresa Russo.

Il direttore artistico della kermesse Stefania Sammarro: «Art Fabrique mira a portare in Calabria un nuovo concetto legato alla moda e alla fotografia di moda. Amiamo circondarci di brand, stilisti, accademie e personalità che vogliono promuovere qualcosa di innovativo e promuovere la nostra terra. Art Fabrique organizza ogni anno workshop, eventi e shooting non solo in Calabria ma anche sul territorio nazionale peer dar luce ai talenti emergenti. Art Fabrique fa da ponte tra la Calabria e grandi kermesse come Alta Roma».

La factory di Art Fabrique Calabria non si ferma dopo l’edizione di quest’anno e prosegue con nuovi e affascinanti appuntamenti. Tra questi, spicca la partecipazione di una collettiva di stilisti calabresi alla Milano Fashion Week, prevista per il 21 e il 22 settembre. Questo evento rappresenta un’opportunità unica per i talentuosi stilisti della nostra terra di mostrare la propria creatività sulla passarella di “The Closet” a Milano.

Articoli Correlati